Salute

Salute: l'indagine, meno liti in ufficio se si fa sport con i colleghi

Roma, 2 feb. (AdnKronos Salute) - Ambiente di lavoro sereno, efficiente, competitivo e soprattutto senza litigi? Basta armarsi di tuta e scarpe da ginnastica. E correre almeno per 2 ore a settimana tutti insieme. Lo rivela un pool di psicologi consulenti del lavoro guidati dalla psicologa Serenella Salomoni, presidente dell'associazione di psicoterapeuti, che hanno monitorato oltre 40 aziende fra multinazionali e piccole e medie imprese. A confermarlo la testimonianza di un giovane manager italiano, Daniele Barbone, amministratore delegato di BPSec e autore del libro 'Runner si diventa: dall'ufficio al deserto', edito da Corbaccio. "Tutti noi accumuliamo tensione sul lavoro. Quelli sono i minuti, le ore, in cui canalizzo ed elaboro i miei pensieri", dice.

Dai dati emersi dallo studio risulta che una corsa praticata in maniera continuativa, almeno 2 ore a settimana, fa dimezzare (54%) le discussioni e i litigi con i colleghi, aumentando al contempo la produttività degli impiegati nel 55% dei casi. Il 77% degli interpellati dichiara di stare più volentieri in ufficio, e il 53% è più disposto a fare gioco di squadra e lavorare in team. Inoltre, nel 33% dei casi diminuiscono le tensioni. Lo sport fatto insieme fa anche sentire più solidali in caso di problemi personali (43%). Ultimo dato: quando si fa più sport insieme, si tende a usare in maniera meno compulsiva la tecnologia.

Importante però è non improvvisarsi atleti professionisti dal giorno alla notte: "Sapere esattamente dove si vuole andare è fondamentale. L'obiettivo non può essere irragionevole - prosegue Barbone - Se faccio fatica a fare due isolati, non posso immaginare di colpo di poter attraversare un deserto a piedi. La meta finale si raggiunge, come nella vita, per gradi: fai prima le scuole elementari, poi le medie, le superiori e via dicendo. Non passi dalle elementari all'università". In ogni caso "chiunque con 3 o 4 uscite a settimana può arrivare a correre comodamente, in 6 o 9 mesi, anche una mezza maratona".

2 febbraio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us