Salute

Salute: indagine, con videogiochi violenti ansia e insonnia per 1 bambino su 3

Roma, 20 feb. (AdnKronos Salute) - Ansia, insonnia, enuresi notturna e altri sintomi per un bambino su tre, dopo aver trascorso del tempo giocando con videogiochi violenti. E' quanto emerge da uno studio pilota condotto in questi mesi da Peter Pan onlus sulle reazioni dei bambini italiani di 11-13 anni alle prese con videogiochi violenti, vietati ai minori ma che - una volta 'taroccati' - si trovano in vendita nei canali non ufficiali. E' stato testato un videogame che vede tre criminali, uno dei quali psicopatico, muoversi in una tipica metropoli americana.

Lo studio è stato eseguito grazie al contributo del gruppo Trevisan del Veneto e alla Fondazione Scintille. "I risultati - spiegano Mario Campanella dell'Associazione Peter Pan e la psichiatra Donatella Marazziti, docente all'Università degli Studi di Pisa - sono sconvolgenti: il 34% di questi bambini ha reazioni tipiche di ansia, insonnia, enuresi notturna", cioè pipì a letto, "e sintomi di derealizzazione. Il 26% ha reazioni di fotosensibilizzazione, mentre il 32% non mostra segni particolari". Sono stati testati 500 bambini di 4 città (Roma, Genova, Verona e Salerno), con un'intervista raccolta dai genitori. Il lavoro è iniziato il 1 novembre scorso e si è concluso il 1 febbraio. "Si tratta di dati che devono far riflettere - affermano Marazziti e Campanella - soprattutto per la facilità con cui questi giochi vengono copiati e venduti sul mercato nero senza nessun filtro".

"I bambini che manifestavano ansia e sintomi neurovegetativi - spiegano - non riuscivano a staccarsi dal video". Sono dati "che dovrebbero far riflettere la politica italiana" sui rischi connessi alla libera circolazione di questi videogiochi, concludono.

20 febbraio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us