Salute

Salute: effetto 'jet-leg' con tazzina caffè, ecco perché ci tiene svegli

Prima di sera influisce sull'orologio biologico, porta un'ora indietro

Roma, 17 set. (AdnKronos Salute) - Uno dei primi gesti al mattino, gradito anche dopo una buona cena, prendersi una tazzina di caffè, ha lo stesso effetto sull'organismo del 'jet-leg' causato da un lungo viaggio intercontinentale ed è per questo che ci aiuta a essere più svegli e attivi. E' quanto ha stabilito uno studio del Medical Research Council a Cambridge, pubblicato su 'Science Translational Medicine'. Alti livelli di caffeina (200 milligrammi o 2-3 tazzine) nelle ore serali "producono lo stesso effetto del jet-lag' rallentando l'orologio biologico tanto che il cervello pensa di essere un'ora indietro rispetto al tempo effettivo", avverte il lavoro.

Secondo John O'Neill, tra gli autori dello studio, "non è sorprendente scoprire che la caffeina ha un effetto sull'orologio biologico, ma era un dato mai verificato scientificamente su dei volontari. I nostri risultati - spiega al 'Daily Mail' - forniscono una spiegazione più completa sul motivo per cui è più difficile per alcune persone andare a dormire se hanno preso un caffè dopo cena e perché il loro 'orologio interno' è convinto che siano un'ora indietro". Un orologio biologico 'caotico' aumenta il rischio di una serie di malattie - conclude lo studio - dal cancro, alle patologie cardiache al diabete.

17 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us