Salute

Salute: culle vuote in Italia, -9.800 nati in 2015 ma primi segnali di ripresa

L'indagine del pediatra, a giugno primo segno positivo con aumento di bebè

Roma, 21 dic. (AdnKronos Salute) - Ancora vuote le culle italiane: nel 2015 si avranno circa 9.800 neonati in meno rispetto all'anno precedente. Secondo una ricerca demografica realizzata per AdnKronos Salute dal pediatra Italo Farnetani, autore del libro 'Da zero a tre anni' (Mondadori), nel 2015 si conferma la contrazione di nascite nella Penisola. Ma allo stesso tempo appaiono "i primi segnali di un'inversione di tendenza, collegata a mio parere con le misure sul lavoro varate dal Governo". Farnetani analizza i dati Istat: "Se il 2013 è stato un disastro per le nascite, con il peggior risultato dal 1980, nel 2014 è continuato l'andamento negativo e nel 2015 proseguirà il calo della natalità - spiega - ma in base ai dati provvisori diffusi dall'Istat si nota una lieve inversione di tendenza".

Il pediatra esamina i numeri relativi ai primi otto mesi del 2015, "che sono significativi perché rappresentano il 65% dei nati dell'intero anno e si possono confrontare con quelli dello stesso periodo del 2014. In base a questi dati, e facendo una proiezione, si avranno perciò 9.800 neonati in meno. Ma dall'analisi dei primi mesi dell'anno emergono anche importanti segnali positivi: a giugno si è registrato un aumento di nati (538 in più rispetto allo stesso mese dell'anno precedente)". Un'inversione di tendenza che Farnetani collega con le misure per il lavoro e il sostegno all'emergenza abitativa, annunciate e varate dal Consiglio dei ministri nel corso 2014.

"Penso soprattutto - dice Farnetani - al decreto Poletti e al Jobs Act. Una serie di misure che potrebbero aver spinto qualche coppia a sentirsi più sicura e a decidere finalmente di mettere in cantiere un figlio. E spiegherebbero il segno positivo di giugno (+1,36%). Ora bisognerà vedere cosa è accaduto a settembre-ottobre, per capire se questo primo timido segnale di ripresa delle nascite si consoliderà".

Intanto si avvicina il solstizio d'inverno. "Questa notte alle 4.48 inizierà l'inverno e da domani le giornate saranno più lunghe. Si amplia il periodo di luce e questo toglierà il freno agli ormoni sessuali: i bimbi cresceranno di più in altezza e la natura si 'sbloccherà' - prevede il pediatra - Attenzione, però, perché questo è anche il periodo clou di malattie infettive come la varicella", conclude.

21 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us