Salute

Salute: con tablet e cellulari prima di dormire notti in bianco per ragazzi

Ricerca norvegese su 10mila giovanissimi

Roma, 3 feb. (AdnKronos Salute) - Il sonno dei giovani è a rischio se usano tablet o smartphone prima di dormire. Lo ha stabilito uno studio dell'Uni Research Health (Norvegia) che ha esaminato il comportamento con i dispositivi digitali di 10mila ragazzi tra i 16 e 19 anni. Ebbene, chi ha trascorso più tempo (almeno 4 ore) davanti il piccolo schermo di un tablet o di un cellulare prima di coricarsi, ha visto peggiorare la qualità del suo sonno. Con un rischio del 49% superiore rispetto a chi non ha questo 'vizio' e con una probabilità tre volte più alta di dormire meno di 5 ore a notte. La ricerca è stata pubblicata su 'Bmj Open'.

Sul banco degli imputati delle distrazione 'hi tech' che rovinano il riposo chat e "messaggistica online, i social network o semplicemente guardare la tv - precisa il lavoro - Tutte abitudini che stimolano il sistema nervoso e possono interferire con l'orologio biologico. I genitori dovrebbero essere a conoscenza dell'uso di tutti i tipi di dispositivi elettronici in camera da letto - suggeriscono i ricercatori - ed evitare che si usino schermi digitali o che i propri figli restino connessi per più di un'ora prima di andare a letto". Per una notte di riposo, dunque, meglio un buon libro.

3 febbraio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us