Salute

Salute: coda 'lunga' per malattie invernali, sotto accusa calo vaccinazioni

Centomila italiani con virus parainfluenzali, ma già 20 mila combattono con mix pollini raffreddamenti

Roma, 28 apr. (AdnKronos Salute) - Raffreddori, tosse, mal di gola, febbriciattole e anche disturbi gastrointestinali. E' lunga la 'coda' delle malattie invernali: influenza, ma soprattutto sindromi da virus cugini. "Abbiamo sicuramente più casi dello scorso anno, nello stesso periodo", spiega Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università di Milano che stima circa 100 mila casi in corso, tra forme respiratorie - "fortunatamente non molto intense" - e "gastrointestinali da enterovirus".

La 'resistenza' delle malattie invernali, spiega Pregliasco all'Adnkronos Salute, "è un trend a cui stiamo assistendo negli ultimi anni, favorito anche dagli sbalzi climatici repentini che ormai caratterizzano le nostre stagioni". Ma, secondo Paolo Misericordia, direttore del Centro studi della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg) quest'anno a peggiorare la situazione c'è stata la riduzione del numero dei vaccinati. "Nel mese di marzo, nei nostri studi, abbiamo registrato una coda influenzale rilevante. Questo perché i virus hanno circolato molto di più. E persino le persone molto anziane vaccinate sono state meno protette. Questo perché non c'è stato l'effetto 'gregge' che, limitando la circolazione dei virus, offre un'ulteriore protezione".

In questo momento "le nostre sale d'attesa cominciano a essere meno affollate, ma resta un certo numero di persone alle prese con virus respiratori, mentre sta circolando una forma gastroenterica fastidiosa. Dura 48-72 ore e, per questo lasso di tempo, è impossibile per i pazienti lavorare. Stanno cominciando poi le pollinosi e le patologie allergiche con un buon numero di pazienti colpiti", conclude.

28 aprile 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us