Salute

Salute: atleti olimpici guadagnano 7 anni di vita

Roma, 22 apr. (AdnKronos Salute) - Gli atleti olimpici, ovvero gli sportivi che praticano attività fisica ad alto livello, vivono in media 7 anni in più rispetto alla media delle persone sedentarie. E' la sintesi di un vasto studio realizzato in Francia su 2.814 atleti che hanno partecipato ai giochi olimpici tra il 1912 e il 2012. Il lavoro, guidato da Juliana Antero-Jacquemin dell'Istituto di ricerca biomedica e di epidemiologia dello sport (Irmes), non ancora pubblicato, dovrebbe comparire sul 'British Medical Journal'.

Nel guadagno di 7 anni, 2 anni sono legati ai minori rischi di malattie cardiovascolari (infarto, ictus), altri 2 alla diminuzione dei rischi di tumore e 3 alla riduzione di altre cause di morte. In generale, lo sport si conferma un elisir di lunga vita. "Il nostro lavoro - spiega la coordinatrice - mostra che la longevità degli atleti di alto livello è globalmente migliore rispetto alla popolazione generale, ma l'ampiezza dei benefici dipende dalle caratteristiche di ciascuno sport". Un nuotatore, per esempio, è meno esposto a malattie neurodegenerative rispetto ad un boxer.

Nonostante i risultati dello studio, ammette però la ricercatrice, resta ancora un forte dibattito tra gli scienziati sui reali benefici delle attività intense - e 'usuranti' - considerando che: gli allenamenti superano da 5 a 10 volte le raccomandazioni per la popolazione generale; l'impatto dei traumi è frequente, in caso di sportivi sleali; i problemi legati al doping creano seri danni alla salute. Inoltre, fanno rilevare gli 'scettici', lo studio è condotto su persone con un fisico in partenza più prestante e che sono indotti dalla professione sportiva a stili di vita più sani, in particolare per quanto riguarda il fumo.

22 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us