Salute

Salute: apparecchi misura-pressione 'fai da te' possono essere imprecisi

Risultati poco accurati in 5-15% dei pazienti

Roma, 28 ott. (AdnKronos Salute) - Molti ipertesi lo sospettavano già, ma ora arriva la conferma di uno studio scientifico: i dispositivi domestici per il controllo della pressione possono essere imprecisi, con risultati poco accurati nel 5-15% dei pazienti. E' quanto emerge da uno studio che sarà presentato alla Asn Kidney Week 2014, in programma a Philadelphia a novembre.

Le principali linee guida raccomandano il monitoraggio domestico della pressione sanguigna per 'correggere' diagnosi e trattamento dell'ipertensione. E molti pazienti si sono attrezzati. Tuttavia si sa ancora poco circa l'accuratezza dei monitor utilizzati in casa per i controlli 'fai da te'. I ricercatori guidati da Swapnil Hiremath dell'Ottawa Hospital e dell'Università di Ottawa (Canada) hanno confrontato le misurazioni ottenute con dispositivi domestici con quelle rilevate da sfigmomanometri a mercurio professionali - quelli che vengono utilizzati negli studi medici - in 210 pazienti.

I ricercatori hanno scoperto così che 63 letture della pressione sanguigna sistolica su 210 ottenute con gli apparecchi 'di casa' erano diverse, ovvero 5mm Hg maggiori, e 16 (8%) erano maggiori di 10 mm Hg, rispetto alla misurazione della pressione ottenuta con gli apparecchi professionali. Per la pressione diastolica, queste proporzioni erano rispettivamente del 32% (67/210) e del 9% (18/210). Insomma, "gli apparecchi per misurare a casa la pressione arteriosa possono essere imprecisi nel 5-15% dei pazienti", ha detto Hiremath. "Raccomandiamo dunque a tutti i pazienti che possiedono dispositivi domestici, di farli validare dai propri sanitari almeno una volta".

28 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us