Salute

Salute: apparecchi misura-pressione 'fai da te' possono essere imprecisi

Risultati poco accurati in 5-15% dei pazienti

Roma, 28 ott. (AdnKronos Salute) - Molti ipertesi lo sospettavano già, ma ora arriva la conferma di uno studio scientifico: i dispositivi domestici per il controllo della pressione possono essere imprecisi, con risultati poco accurati nel 5-15% dei pazienti. E' quanto emerge da uno studio che sarà presentato alla Asn Kidney Week 2014, in programma a Philadelphia a novembre.

Le principali linee guida raccomandano il monitoraggio domestico della pressione sanguigna per 'correggere' diagnosi e trattamento dell'ipertensione. E molti pazienti si sono attrezzati. Tuttavia si sa ancora poco circa l'accuratezza dei monitor utilizzati in casa per i controlli 'fai da te'. I ricercatori guidati da Swapnil Hiremath dell'Ottawa Hospital e dell'Università di Ottawa (Canada) hanno confrontato le misurazioni ottenute con dispositivi domestici con quelle rilevate da sfigmomanometri a mercurio professionali - quelli che vengono utilizzati negli studi medici - in 210 pazienti.

I ricercatori hanno scoperto così che 63 letture della pressione sanguigna sistolica su 210 ottenute con gli apparecchi 'di casa' erano diverse, ovvero 5mm Hg maggiori, e 16 (8%) erano maggiori di 10 mm Hg, rispetto alla misurazione della pressione ottenuta con gli apparecchi professionali. Per la pressione diastolica, queste proporzioni erano rispettivamente del 32% (67/210) e del 9% (18/210). Insomma, "gli apparecchi per misurare a casa la pressione arteriosa possono essere imprecisi nel 5-15% dei pazienti", ha detto Hiremath. "Raccomandiamo dunque a tutti i pazienti che possiedono dispositivi domestici, di farli validare dai propri sanitari almeno una volta".

28 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us