Salute

Rischio diabete, una notte in bianco come 6 mesi di dieta grassa

Roma, 5 nov. (AdnKronos Salute) - Una notte in bianco equivale a 6 mesi di una dieta ricca di grassi, quanto a rischi di sensibilità all'insulina e quindi aumento del pericolo di diabete. Lo dimostra uno studio di Josiane Broussard e colleghi del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, che ha utilizzato un modello animale, in particolare dei cani, per esaminare le ripercussioni della privazione del sonno e di un'alimentazione non sana su questo indicatore di salute. I risultati saranno presentati nel corso del meeting annuale della Obesity Society in corso nella capitale della California.

Quando il corpo diventa meno sensibile all'insulina, si ha la necessità di produrne di più per mantenere la glicemia stabile. Ciò può portare al diabete di tipo 2, una malattia in cui la risposta all'insulina del corpo non funziona correttamente e c'è troppo zucchero nel sangue. Come noto, il diabete è associato a una serie di gravi complicanze, incluse le malattie cardiache.

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno utilizzato un test di tolleranza al glucosio per misurare la sensibilità all'insulina in 8 cani che avevano avuto una notte senza riposo, e hanno confrontato i risultati con gli animali che avevano dormito normalmente. I cani sono stati poi nutriti con una dieta ricca di grassi per 6 mesi, e a quel punto sono stati testati di nuovo. Prima della dieta ricca di grassi, una notte di privazione di sonno riduceva la sensibilità all'insulina del 33%: un calo simile a quello causato da 6 mesi di dieta ricca di grassi (21%).

"Il nostro studio suggerisce che una notte di deprivazione totale di sonno può essere dannosa per la sensibilità all'insulina tanto quanto un periodo di dieta ricca di grassi. E dimostra l'importanza di un sonno adeguato per mantenere equilibrati i livelli di zucchero nel sangue, riducendo il rischio di malattie metaboliche come obesità e diabete", dice Broussard.

5 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us