Salute

Ricerca: scoperto ruolo 'ancestrale' orgasmo femminile, facilitava ovulazione

Roma, 1 ago. (AdnKronos Salute) - L'orgasmo femminile, che non svolge alcun ruolo evidente nella riproduzione umana, ha incuriosito gli scienziati fin dai tempi di Aristotele. Numerose teorie hanno cercato di spiegare le origini del piacere delle donne, concentrandosi però, per la maggior parte, sul suo ruolo biologico. Ora gli studiosi di Yale e dell'ospedale pediatrico di Cincinnati forniscono nuove intuizioni sul tema, esaminando l'orgasmo nell'evoluzione di specie viventi diverse. Il loro studio appare sulla rivista 'Jez-Molecular and Developmental Evolution'.

Il team di esperti propone dunque una teoria evoluzionistica, piuttosto che biologica: l'orgasmo femminile umano aveva la funzione ancestrale di indurre l'ovulazione.

Dal momento che non c'è alcuna associazione tra l'orgasmo e il numero di figli o il successo della riproduzione negli esseri umani, gli scienziati si sono concentrati su uno specifico tratto fisiologico che accompagna il piacere femminile umano: la scarico neuro-endocrino di prolattina e ossitocina. Mettendolo a confronto con quanto accade in altri mammiferi placentari.

Hanno scoperto che questo stesso flusso ormonale in molti animali gioca un ruolo importante nell'ovulazione. E nonostante l'enorme diversità della biologia riproduttiva dei mammiferi, alcune caratteristiche fondamentali possono essere rintracciate nel corso dell'evoluzione di alcuni di questi.

Il ciclo delle donne, per esempio, non dipende dall'attività sessuale. Tuttavia, in altre specie di mammiferi, l'ovulazione è indotta dai maschi e l'analisi degli scienziati mostra che anche l'ovulazione femminile umana, un tempo, era probabilmente provocata dal rapporto sessuale con l'uomo, mentre poi, con l'evoluzione, questo non si è più reso necessario. Insomma, gli scienziati suggeriscono che l'orgasmo femminile si sia evoluto come 'riflesso' che, ancestralmente, induceva l'ovulazione, diventando poi superfluo con il passare dei millenni.

1 agosto 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us