Salute

Ricerca: piangere davanti a un film fa bene, dopo si è più felici

Roma, 25 ago. (AdnKronos Salute) - Se ridere è la migliore medicina, anche un bel pianto può avere un effetto positivo. Almeno se ci si commuove davanti a un classico film strappalacrime. Secondo una recente indagine, infatti, chi ha pianto è più felice, 20 minuti dopo, rispetto a chi è rimasto a ciglia asciutte. Nella ricerca, pubblicata su 'Motivation and Emotion' e descritta sul 'Daily Mail', un gruppo di volontari ha visto 'La vita è bella' o 'Hachico - Il tuo miglior amico'. Il film che è valso l'Oscar a Roberto Benigni ha fatto piangere il 45% degli spettatori, mentre la storia del cane devoto il 60%.

Ma la scoperta più interessante è che, 20 minuti dopo la visione, chi aveva pianto è risultato più felice e si è sentito meglio rispetto agli altri spettatori. E dopo un'ora stava ancora meglio. Secondo Asmir Gracanin della Tilburg University piangere può scatenare il rilascio dell'ormone del buonumore. Insomma un buon pianto alla fine è un sistema per sentirci meglio.

25 agosto 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us