Salute

Ricerca: Nature, nel cervello l'interruttore per 'spegnere' la fame

Team di ricercatori identifica cellule cerebrali che ne causano la sensazione

Roma, 28 apr. (AdnKronos Salute) - Nuove speranze per chi ha bisogno di perdere peso. Gli scienziati della Harvard Medical School e dell'Università di Edimburgo hanno identificato le cellule del cervello che creano la sensazione di fame, importantissimo passo avanti, dicono su 'Nature Neuroscience', per creare "un nuovo target promettente per lo sviluppo di farmaci dimagranti".

Il team internazionale ha scoperto che un circuito del cervello noto come recettore della melanocortina-4 (MC4R) è l'insieme di cellule che controlla il desiderio di mangiare. 'Spegnendo' queste cellule in un gruppo di topi, gli scienziati hanno visto aumentare la fame nei roditori, mentre accendendole si è fermato lo stimolo a nutrirsi.

"I nostri risultati mostrano che l'attivazione artificiale di questo particolare circuito cerebrale non è dannosa e può ridurre l'alimentazione nei topi, con un risultato sostanzialmente simile a quello ottenuto con la dieta, ma senza la sensazione cronica di fame", ha spiegato il co-autore senior dello studio Bradford Low, professore di Medicina di Harvard e ricercatore del Beth Israel Deaconess Medical Center for Nutrition and Metabolism.

28 aprile 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us