Salute

Ricerca: medici s'ispirano a Bob Dylan, boom citazioni in studi dal 1990

Roma, 15 dic. (AdnKronos Salute) - Altro che premi Nobel e autori classici: a ispirare i ricercatori medici negli ultimi vent'anni è sempre più spesso Bob Dylan. Le citazioni delle liriche del celebre compositore statunitense sono cresciute in modo esponenziale nella letteratura medica sin dal 1990, come rivela uno studio pubblicato sul numero di Natale di 'The Bmj'. La ricerca è stata condotta da un team del Karolinska Institutet in Svezia nel maggio 2015: gli autori sono andati a caccia di tutti i titoli delle canzoni e degli album, e gli studiosi hanno anche indagato sulla presenza di possibili modificazioni dei titoli dei pezzi più famosi.

Ebbene, 213 delle 727 referenze sono state classificate come citazioni inequivocabili di Bob Dylan e incluse in una ulteriore analisi. Secondo lo studio, il primo articolo medico che citava il menestrello di Duluth è apparso nel 1970 su 'Practical Nursing', dopodiché i ricercatori hanno trovato pochi lavori nelle riviste biomediche almeno fino al 1990. A quel punto le citazioni si sono moltiplicate, con una crescita esponenziale.

I titoli più citati dagli scienziati con il camice bianco sono The Times They Are A-Changin' e Blowin' In The Wind, ma si piazzano bene anche All Along The Watchtower e Like a Rolling Stone. Singolarmente, gli scienziati hanno trovato una particolare concentrazione di citazioni in alcune riviste scientifiche, come ad esempio 'Nature' (6 articoli). Insomma, sulla base di questa ricerca gli studiosi suggeriscono che la professione medica mostra un certo rispetto per Bob Dylan, con un effetto sempre più potente nel corso degli ultimi decenni.

15 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Come sarebbe stata (e sarebbe) la nostra vita senza cani, gatti, cavalli, topi, api, scimmie? Abbiamo girato la domanda direttamente a loro, gli animali, per farci raccontare che cosa e quanto hanno fatto per l'uomo fin dalla notte dei tempi. Perché non c'è evento, guerra, scoperta, epidemia che si possa ripercorrere senza valutare il ruolo svolto dagli altri abitanti del Pianeta.

ABBONATI A 29,90€

Perché viaggiamo? L'uomo viaggia da sempre con gli scopi più diversi, ma solo da poco tempo lo fa anche per divertirsi. E tu, che viaggiatore sei?Scoprilo con il test. E ancora: come sono i rifugi antiatomici della Svizzera e degli Usa; come si gioca la guerra dell’informazione nel Web; perché i Sapiens sono rimasti l’unica specie di Homo sulla Terra; gli amici non sono tutti uguali perché il rapporto con loro dipende dalla personalità, dal sesso e dal tempo che si passa insieme. Fai il test: che tipo di amici hai?

ABBONATI A 31,90€
Follow us