Salute

Ricerca: lo studio, 'cervelloni' fanno sbadigli più lunghi

Scienziati hanno esaminato 29 mammiferi, gli esseri umani detengono il record

Roma, 6 ott. (AdnKronos Salute) - Tutti sbadigliano, e secondo gli scienziati questa azione sarebbe utile a raffreddare il cervello. A sostegno di questa teoria arriva un nuovo studio, pubblicato su 'Biology Letters. Se gli sbadigli più grandi producono un effetto 'rinfrescante' maggiore, gli autori del lavoro hanno ipotizzato che gli animali con il cervello più grande producessero sbadigli più imponenti. Ebbene, i dati mostrano che è proprio così: i 'cervelloni' fanno sbadigli più lunghi.

Lo studio, condotto da Andrew Gallup della State University of New York a Oneonta, ha esaminato 29 mammiferi: il peso del loro cervello era stato valutato in un lavoro precedente. I ricercatori hanno esaminato gli sbadigli, misurandoli attraverso video scaricati per lo più da Youtube, in modo da calcolare la durata media dello sbadiglio per ogni specie. Confrontando i dati, gli scienziati hanno scoperto che il peso del cervello e il numero dei neuroni corticali sono predittivi della durata dello sbadiglio. E questo in modo più preciso rispetto alla dimensione del corpo o alla grandezza relativa del cervello.

Gorilla, cammelli, cavalli, leoni, trichechi ed elefanti africani fanno sbadigli più brevi rispetto agli esseri umani, e questo ha senso perché il loro cervello è più piccolo del nostro. In altre parole, la durata dello sbadiglio non sembra correlata alle dimensioni del corpo, ma a quelle del cervello. "Coerentemente con questi risultati - riferiscono gli autori sul 'Washington Post' - abbiamo anche scoperto che i primati tendono ad avere durate dello sbadiglio più lunghe e variabili rispetto agli altri mammiferi".

6 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us