Salute

Ricerca: in Dna pesce grasso messicano segreti obesità

Condividiamo stessa mutazione di gene, ma gli effetti sono diametralmente opposti

Roma, 14 lug. (AdnKronos Salute) - La scoperta del segreto dell'obesità potrebbe essere più vicina. Grazie a un pesce cieco e molto grasso, ma in perfetta salute, il Caracide cieco delle caverne. Questo pesce che vive nelle profondità delle grotte messicane, ha una mutazione del gene Mc4r, la stessa presente nelle persone con un girovita XXL che rende l'appetito insaziabile. Può far luce sull'evoluzione del matabolismo, secondo uno studio pubblicato su 'Pnas', firmato dal Dipartimento di Genetica dell'Harvard Medical School.

"L'analisi del metabolismo di questo pesce, che ha una quantità enorme di grasso, ma è comunque molto sano - precisano i ricercatori - potrà aiutare a stabilire in che modo durante l'evoluzione l'organismo si adatta a condizioni estreme. Il Caracide cieco delle caverne resiste infatti per mesi senza cibo, perché è in grado di immagazzinare e ottimizzare grandi quantità di grasso quando riesce a trovare le sue prede senza per questo aumentare di 'peso'. Riuscendo anche a imitare la fase di letargo di alcuni mammiferi".

Secondo i ricercatori, la mutazione genetica in comune tra questo pesce e le persone obese "è una importante indicazione per scoprire quali mutazioni genetiche possano aver guidato in passato le differenze nel metabolismo, nel peso corporeo e nell'appetito. E' probabile - spiegano gli scienziati - che in passato sarebbe stato vantaggioso anche per gli essere umani avere una mutazione del gene Mc4r, ma oggi non più. C'è stata quindi una selezione nella nostra evoluzione, ma non sappiamo perché è avvenuta, capire come è accaduto e come questo pesce riesca a essere in salute ma grasso potrebbe aiutarci nella gestione dell'obesità".

14 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us