Salute

Ricerca: in Dna centenari 'istruzioni' per ringiovanire vasi sanguigni

Scienziati italiani identificano gene chiave, la sua proteina potrà diventare farmaco contro infarto e ictus

Milano, 5 giu,. (AdnKronos Salute) - Dal Dna dei centenari nuove speranze contro le malattie cardiovascolari, big killer del pianeta. Fra i segreti nascosti nel codice genetico dei super-nonni, infatti, ci sono anche le 'istruzioni' per far ringiovanire le vie del sangue. In particolare c'è un gene che produce una proteina candidata a un futuro da farmaco, sperimentato con successo in animali anziani o malati. La scoperta porta la firma di scienziati dell'Irccs MultiMedica di Sesto San Giovanni (Milano), dell'Irccs Neuromed di Pozzilli (Isernia) e dell'Istituto di tecnologie biomediche di Segrate (Milano), autori di uno studio pubblicato su 'Circulation Research' e condotto in collaborazione con altri centri nazionali e stranieri.

Al centro del lavoro il gene che codifica per la proteina BPIFB4, parte di una famiglia precedentemente associata ai meccanismi naturali di difesa contro batteri che colpiscono naso, bocca e polmoni. La nuova ricerca svela un ruolo di BPIFB4, o meglio di una sua speciale 'versione', anche nel mantenimento dell'efficienza dei vasi sanguigni. "Abbiamo confrontato il Dna di 3 gruppi di persone particolarmente longeve (3 mila reclutate tra Cilento, Germania e Stati Uniti) con un gruppo di controllo composto da 2 mila giovani", spiega Annibale Puca dell'Irccs MultiMedica, professore all'università di Salerno. Così "abbiamo visto che nei centenari prevaleva una particolare variante del gene BPIFB4, da noi denominata LAV (Longevity associated variant)".

Studiando l'azione di questo polimorfismo in modelli sperimentali sia in vitro che in vivo, prosegue Carmine Vecchione dell'Irccs Neuromed di Pozzilli, professore sempre all'università di Salerno, "si è visto come l'inserimento del gene LAV-BPIFB4 attivava una serie di funzioni. In particolare l'enzima eNOS responsabile della produzione dell'ossido nitrico, la più importante molecola protettiva della funzione vascolare" che, se alterata come accade in età avanzata, si associa a infarto, ictus e ipertensione, come pure a patologie metaboliche e neurologiche.

Gli effetti osservati si sono tradotti anche in vere prospettive terapeutiche, sottolinea una nota dall'Irccs MultiMedica: trattando topi anziani con il gene LAV-BPIFB4 i ricercatori sono riusciti a riportare alla normalità la loro funzione vascolare, mentre in animali ipertesi la terapia ha regolarizzato la pressione sanguigna. Infine, in modelli sperimentali di interruzione del flusso sanguigno (ischemia), si è visto che il trattamento con il 'gene dei centenari' portava a una migliore riparazione dei vasi colpiti e a un potenziamento dell'angiogenesi, il processo alla base dello sviluppo di nuovi vasi sanguigni. In questo modo i danni derivati dal blocco dell'afflusso di sangue venivano limitati.

"Questa scoperta - concludono Puca e Vecchione - apre nuovi scenari nella cura e prevenzione delle malattie cardiovascolari, candidando la proteina LAV-BPIFB4 a nuova prospettiva terapeutica mirata a proteggere il benessere cardiovascolare e allungare la durata della vita".

5 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us