Salute

Ricerca: embrione di pollo su chip, creato in Cina mini-guscio trasparente

Novelli, studio molto interessante

Roma, 4 feb. (AdnKronos Salute) - I 'lab-on-a-chip', che miniaturizzano le diverse funzioni che si possono svolgere in laboratorio in un singolo chip, hanno segnato importanti progressi nel corso degli ultimi 20 anni. Tuttavia finora non era stato ancora sviluppato un 'embrione su chip', a causa della difficoltà di condensare tanti fattori chiave per la vita all'interno di un 'lab on a chip'. Ora due scienziati del Dipartimento di Ingegneria Biomedica dell'Università Tsinghua di Pechino, hanno sviluppato un metodo per fabbricare un mini-ambiente trasparente e morbido, che corrisponde nella forma e nella curvatura ad un vero e proprio guscio d'uovo.

"L'ideale - commenta all'Adnkronos Salute il genetista Giuseppe Novelli, rettore dell'Università di Roma Tor Vergata - per seguire lo sviluppo dell'embrione di un pollo. Si tratta di una ricerca davvero interessante, con molte potenziali ricadute per la ricerca". Il team di Liu Jing e Lai Yiyu illustra la creazione dell'embrione su chip sulla rivista 'Science China Technological Sciences'.

La caratteristica più importante di un Lab-on-a-chip classico è la possibilità di eseguire analisi chimiche e test in un dispositivo miniaturizzato. L'uovo su chip punta invece a ospitare un sistema biologico in un dispositivo in miniatura. Il sistema in 3D, realizzato con un nuovo materiale biocompatibile, apre la strada a studi in vivo per biologi e scienziati clinici. E ha permesso di seguire in coltura nei gusci ingegnerizzati lo sviluppo di uccellini fino a 17,5 giorni.

4 febbraio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us