Salute

Ricerca: da una tazza di tè all'uomo su Marte

Tecnica Gb promette di 'pilotare' la crescita della cellulosa batterica, studi con la Nasa

Milano, 1 giu. (AdnKronos Salute) - Dal caro vecchio tè delle cinque, per secoli appuntamento irrinunciabile dei pomeriggi british-style, la possibilità di accorciare le distanze fra l'uomo e Marte. Accelerare la conquista del Pianeta Rosso potrebbe essere una delle opportunità che si aprono grazie a un gruppo di scienziati dell'Imperial College di Londra: i ricercatori hanno trovato il modo di modificare geneticamente i batteri che si nascondono nel tè fermentato Kombucha, così da 'pilotare' la crescita della cellulosa batterica direzionandola a piacere per ottenere forme e dimensioni desiderate. Tradotto per l'astronauta, questo potrebbe significare la possibilità di plasmare componenti edili con cui porre le basi di colonie umane su altri pianeti, o trasportare elementi prefabbricati da utilizzare allo sbarco.

La cellulosa batterica viene considerata una sorta materiale delle meraviglie "malleabile, resistente e sicuro", la descrive Tom Ellis dell'ateneo Gb. Il suo team, annuncia il ricercatore, si prepara a collaborare con la Nasa per esplorare le prospettive 'spaziali' della scoperta.

Già oggi - ricorda il 'Telegraph' - la cellulosa batterica viene usata per produrre una vasta gamma di manufatti, fra i quali materiali per cuffie o sostituiti del pellame nell'industria dell'abbigliamento. Ora, poter usare strumenti genetici per progettare e controllare ceppi di batteri 'architetti' partendo dal tè, schiude tutta una serie di nuovi, possibili impieghi: ad esempio fabbricare tessuti 'smart' con all'interno dei sensori che cambiano colore in presenza di tossine, o rimuovere contaminanti dalle acque per purificarle. E in futuro, chissà, costruire intere città su Marte.

1 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us