Salute

Ricerca: da depressione a infarto, l'eredità genetica dei Neanderthal

Secondo scienziati Usa alcuni geni derivati dall'uomo antico influenzano malattie moderne

Milano, 12 feb. (AdnKronos Salute) - Così lontani nella storia, eppure vicini nel Dna. C'è un sottile filo genetico che lega l'uomo di Neanderthal agli esseri umani dei tempi moderni. Un'eredità che influenza le malattie di oggi, fra cui la depressione e l'infarto del miocardio. Un team di ricercatori è andato a caccia dei geni che vengono dal passato. I risultati sono presentati in uno studio pubblicato su 'Science'. Confrontando una recente mappa del genoma dei Neanderthal con i dati clinici di 28 mila adulti di stirpe europea, scienziati della statunitense Vanderbilt University hanno trovato correlazioni fra i geni derivati dall'uomo antico e gli stati di malattia nell'uomo moderno. Questi geni influenzano la pelle, il sistema immunitario, la depressione, la dipendenza, il metabolismo.

In altre parole, spiegano gli autori, i legami ancestrali tra Neanderthal e gli esseri umani anatomicamente moderni (Amh) continuano ad avere un impatto sul nostro patrimonio genetico. Studi precedenti avevano suggerito che quando le popolazioni di Amh migrarono dall'Africa si incrociarono con gli uomini di Neanderthal. Più recentemente, gli scienziati hanno identificato parti del genoma umano che portano con sé varianti genetiche dei Neanderthal, ma ancora non sono riusciti a comprendere pienamente come le varianti in questione influenzino i tratti dell'uomo moderno, in parte perché il Dna derivato da Neanderthal è difficile da identificare e in parte a causa della spesa necessaria per eseguire test sulla sua influenza sugli individui. Ora con la maxi opera di confronto portata avanti dagli autori, Corinne Simonti e colleghi sono riusciti a documentare gli effetti persistenti degli alleli (varanti di sequenza di un gene) derivati dai Neanderthal.

In primo luogo sono state identificate negli esseri umani moderni 135 mila variazioni genetiche dei Neanderthal ad 'alta affidabilità'. Successivamente, sono state esaminate le relazioni tra queste e le condizioni che si ritiene siano influenzate dall'antica eredità genetica. Si è scoperto così che gli alleli dei Neanderthal sono significativamente correlati con il rischio per 12 tratti.

Nella lista delle malattie influenzate dal passato la depressione, l'infarto del miocardio e le malattie del sangue. E' possibile, concludono gli autori, che alcuni alleli dei Neanderthal abbiano fornito un beneficio nelle prime popolazioni di esseri umani anatomicamente moderni - nella fase in cui si spostavano fuori dall'Africa - e poi siano diventati dannosi negli ambienti occidentali moderni.

12 febbraio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us