Salute

Ricerca: corsa 'anti-stress' come marijuana, innesca stessa area cervello

Correre attiva i recettori dei cannabinoidi, dopo ci si sente più rilassati

Roma, 7 ott. (AdnKronos Salute) - L'euforia dopo una corsa intensa, quel sentirsi bene con se stessi senza più ansia o stress, sono legati a un effetto sul cervello simile a quello che si verifica in chi fuma la marijuana: la corsa attiva i recettori dei cannabinoidi, alleviando il dolore e fanno sentire meglio la persona. Lo ha svelato un nuovo studio sui topi dell'Università di Oxford pubblicato su 'Proceedings of the National Academy of Sciences'.

Precedenti ricerche avevano suggerito che l'effetto 'anti-stress' della corsa era causato dagli alti livelli di beta-endorfine, un meccanismo simile a quello della morfina. Ma secondo il nuovo studio le endorfine sono troppo grandi per passare attraverso la barriera emato-encefalica: "E' più probabile che siano coinvolti i recettori dei cannabinoidi, come già avviene per l'appetito o la sensazione del dolore", sottolineano gli scienziati.

7 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us