Salute

Ricerca: campionato odore della morte per aiutare ricerche in casi disastro

Milano, 10 feb. (AdnKronos Salute) - Una corsa contro il tempo guidata dall'olfatto. In caso di disastri di massa, le chance di salvezza sono appese a un filo sottile: l'odore. Un faro che guida i soccorritori - a 4 zampe - orientandoli nel buio, fra macerie e rottami, fino alle vittime. Per migliorare la ricerca dei sopravvissuti a eventi drammatici come i terremoti o i disastri aerei, un team di scienziati australiani ha affrontato la dura impresa di 'campionare' l'odore della morte. Un fattore che potrebbe essere usato dalle squadre impegnate sul campo per decidere tempestivamente che tipo di cani schierare e rendere così più efficiente la ricerca di persone ancora in vita e poi, solo al momento giusto, dei resti umani. Evitando confusione e perdite di tempo letali in contesti simili.

Comprendere esattamente come cambiano questi odori, spiegano gli esperti dell'University of Technology Sydney in una nuova ricerca pubblicata sulla rivista 'Heliyon', garantirebbe che le risorse vengano utilizzate nel modo migliore, sguinzagliando in una determinata situazione i cani addestrati alla ricerca di sopravvissuti e, solo una volta rilevato un cambiamento nell'odore della morte, i cani addestrati a trovare cadaveri.

Nello studio è stato utilizzato uno strumento di ultima generazione per campionare l'odore che accompagna la fine di una vita. Gli scienziati hanno posizionato delle carcasse di suino - creatura fisiologicamente simile all'uomo - sul suolo in un contesto climatico estivo. E hanno analizzato in più fasi i composti presenti nell'odore subito dopo la morte e durante le prime 72 ore.

In tutto sono stati identificati 105 composti organici volatili, appartenenti a classi chimiche diverse, che hanno contribuito al cambiamento dell'odore durante il processo di decomposizione. I ricercatori hanno osservato che il mix di questi composti cambiava di ora in ora e il profilo degli odori fino a 43 ore dopo la morte risultava drasticamente diverso dal profilo degli odori rilevati successivamente. Un cambiamento determinante che ha portato gli scienziati a identificare la soglia delle 43 ore come il punto in cui si può essere certi che è avvenuto il passaggio dall'odore della vita (ante mortem) all'odore della morte.

10 febbraio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us