Salute

Questore Savina, sicurezza partecipata e tecnologia

Racca, sempre più efficace l'alleanza con le forze dell'ordine, sorveglianza continua

Milano, 22 gen. (AdnKronos Salute) - Farmacie milanesi sempre più al sicuro dal rischio di rapina. Nel 2014 i colpi messi a segno nei 'negozi con la croce verde' del capoluogo lombardo, sia privati che comunali, sono stati 207 contro i 270 del 2013: un calo del 23%, informa la Federfarma meneghina in base ai dati della Questura. Un traguardo raggiunto "grazie ad una crescente collaborazione tra farmacisti e forze dell'ordine e ad un maggiore ricorso a tecnologie di sorveglianza", spiega l'associazione che aveva già sottolineato il trend durante la conferenza stampa tradizionale di fine anno. In calo anche le rapine nelle farmacie della provincia milanese e della provincia di Monza e Brianza.

"La flessione evidenzia una significativa inversione di tendenza: negli anni scorsi il numero delle rapine nelle farmacie era sempre aumentato, fino ad un incremento particolarmente elevato nel 2013, rilevato anche a livello nazionale dall'Ossif, l'Osservatorio intersettoriale sulla sicurezza", precisa Federfarma in una nota. "Queste differenze in controtendenza sono un chiaro indice dell'efficacia dell'attività delle forze dell'ordine e della intensa collaborazione con le farmacie - commenta Annarosa Racca, presidente di Federfarma nazionale e Federfarma Milano - Un anno fa siamo partiti con un piano specifico, elaborato con la Questura e i Carabinieri, che evidentemente sta dando i primi frutti. Intendiamo proseguire su questa strada fino a stroncare questa piaga criminosa".

"Federfarma tiene sotto controllo il numero e le caratteristiche delle rapine delle farmacie associate - aggiunge Racca - e questo trend positivo è evidente anche nei nostri dati, mostrando una diminuzione anche sul territorio della provincia di Milano e della provincia di Monza e Brianza". Nel corso del 2014 - ricorda l'associazione milanese dei proprietari di farmacia - le forze dell'ordine (Polizia di Stato e Carabinieri) hanno tenuto 16 corsi cui hanno partecipato 785 farmacisti, insegnando tra le altre cose come gestire il rischio durante una rapina, come garantire la raccolta delle prove e disporre telecamere per una efficace videosorveglianza.

"Sicurezza partecipata e tecnologia - dichiara il questore di Milano, Luigi Savina - Seguendo le linee guida dettate dal ministero dell'Interno, che mirano a rafforzare e saldare il rapporto tra le istituzioni e la collettività, la Polizia di Stato ha ottenuto soddisfacenti risultati nel contrasto alle rapine ai danni di farmacie. Il comune impegno, unitamente all'impiego da parte delle forze di Polizia di nuove e sofisticate tecnologie per l'analisi di eventi criminosi, come il software KeyCrime - prosegue il questore - hanno permesso di raggiungere i risultati ottenuti nel contrastare le rapine nelle farmacie.

Quest'attività proseguirà anche nell'anno in corso con altre iniziative e una sempre costante intensificazione dei rapporti con Federfarma".

22 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us