Salute

Quattro milioni di esami radiologici sui bambini, al via progetto mirato

Roma, 16 giu. (AdnKronos Salute) - Negli ultimi anni si è registrato nel nostro Paese un notevole incremento di esami che utilizzano radiazioni ionizzanti. E i numeri in pediatria fanno riflettere: su circa 8,5 milioni di 'under 14' (corrispondente al 14% dell'intera popolazione), gli esami radiologici eseguiti annualmente nel nostro Paese sono quasi 40 milioni, di cui circa un decimo pediatrici. Quattro milioni circa, dunque, e questo nonostante un'ingiustificata esposizione alle radiazioni ionizzanti possa aumentare la probabilità di effetti dannosi alla salute nel lungo periodo. Proprio per promuovere la radioprotezione in ambito pediatrico e aumentare la consapevolezza sul buon uso dell'imaging radiologico, parte un progetto ad hoc.

A idearlo tre società scientifiche - Aifm (Associazione italiana di fisica medica), Sip (Società italiana di pediatria) e Sirm (Società italiana di radiologia medica) - che hanno deciso di unire le forze per promuovere l'appropriatezza di questi esami. Il progetto 'Radiazioni in pediatria' si svilupperà in due fasi: la prima prevede un'attività di formazione sui pediatri iscritti alla Sip, con l'obiettivo di migliorare o aumentare il livello di conoscenza delle problematiche legate all'appropriatezza degli esami radiologici.

"In Italia - evidenzia Giovanni Corsello, presidente Sip - manca una specifica formazione dei pediatri e del personale sanitario in generale in materia di appropriatezza degli esami radiologici e di radioprotezione, spesso sottovalutata già all'interno dei corsi universitari e men che meno affrontata nei corsi di aggiornamento".

Per individuare i bisogni formativi dei pediatri, sarà sottoposto loro un questionario predisposto dalle tre società scientifiche. Saranno così definiti i temi oggetto dei corsi, al termine dei quali sarà elaborato un documento comune nel quale si risponda ai quesiti clinici sull'appropriatezza degli esami e siano chiariti i temi dell'ottimizzazione e dell'appropriatezza prescrittiva.

La seconda fase, spiegano i promotori del progetto, ha l'obiettivo di informare i familiari dei bambini sui benefici e sui rischi delle procedure radiologiche, fornendo elementi per poter dialogare e comprendere più facilmente ciò che viene detto loro dagli operatori sanitari. Sarà realizzata una campagna informativa, utilizzando strumenti comunicativi facili e accessibili.

"Occorre perseguire con determinazione i principi di giustificazione e ottimizzazione degli esami radiologici che sono alla base della radioprotezione del paziente", spiega Luisa Begnozzi, presidente Aifm. "Occorre impegnarsi nel contenere il numero degli esami e nella ricerca della minima dose radiante possibile per singolo esame, perché solo riportando allo stretto necessario il numero degli esami eseguiti 'al meglio' potremmo ridurre il rischio collettivo", concludono Sergio Salerno e Claudio Granata, delegati per il progetto dalla Sirm.

16 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us