Salute

Quanto sei ansioso?

Tutti sono un po’ ansiosi in certe situazioni, ma il disturbo d’ansia è diverso. Se sospetti di soffrirne è meglio che ti rivolga a uno specialista per la diagnosi. Ci sono 12 malattie d’ansia. In questo articolo i sintomi delle cinque più comuni.

1. Disturbo da attacchi di panico

Che cos'è? Attacchi ricorrenti e inattesi di ansia acuta, che raggiungono il loro picco in circa 10 minuti. Si possono verificare anche in situazioni comuni, come in un ascensore affollato. Non c’è pericolo reale.

Sintomi: Palpitazioni; dolore al petto; sudorazione; brividi di freddo o vampate; tremori; respiro superficiale e breve; nausea; sensazione di irrealtà; paura di perdere il controllo o di morire.

Quando cercare aiuto:

Se si verificano almeno due episodi con due o più di questi sintomi.

2. Fobia specifica

Che cos'è? Paura di oggetti o situazioni specifiche, spesso accompagnata da sintomi d’ansia (da non confondere con l’avversione per luoghi o cose).

Sintomi: Invenzione di strategie per evitare il luogo o la situazione temuti; paura dell’incontro con l’oggetto o la situazione; consapevolezza che la paura è eccessiva ma incapacità di controllarla; ansia al solo pensiero dell’oggetto o della situazione.

Quando cercare aiuto: Una “normale” avversione per oggetti o situazioni (tipo odio dei serpenti, della folla o dell’altezza) non è un problema. Bisogna intervenire se l’intensità dell’emozione è eccessiva, e se viene gestita male.

3. Disturbo ossessivo-compulsivo (Ocd)

Che cos'è? Una preoccupazione con specifici pensieri, immagini, impulsi accompagnati da rituali elaborati e a volte bizzarri. Il comportamento interferisce in maniera significativa sulla qualità della vita.

Sintomi: I pensieri ossessivi sono intrusivi e persistenti; si spendono molte energie per eliminare i pensieri, di solito senza successo; consapevolezza che i pensieri sono irrazionali; per sedare temporaneamente l’ansia occorre mettere in pratica rituali ripetitivi (per esempio lavarsi le mani) o pensieri rituali (preghiera).

Quando cercare aiuto: I rituali portano via molto tempo. Quando si manifestano uno o più di questi sintomi. Secondo alcuni ricercatori i disturbi ossessivo-compulsivi non sono veri disturbi d’ansia. Ma comunque si curano bene con terapie a base di farmaci antidepressivi.

4. Disturbo post-traumatico da stress

Che cos'è? Rivivere in modo ripetuto e ansioso o per un protratto lasso di tempo un evento terrificante vissuto o udito raccontare che ha causato o rischiato di causare un grave danno. Da non confondere con l’ansia che segue un trauma e che svanisce nell’arco di un mese o poco più.

Sintomi: Improvvisa comparsa di ricordi o sogni ricorrenti e angoscianti dell’evento; ansia intensa quando qualcosa ricorda l’evento; tentativo di evitare pensieri, emozioni, attività o luoghi associati all’evento; difficoltà di ricordarne i dettagli; irritabilità, difficoltà a dormire, sensazioni di distacco dagli altri, interesse ridotto per gli eventi quotidiani, sensazione che il futuro sia in qualche modo limitato.

Quando cercare aiuto: A volte il disturbo post-traumatico da stress compare solo sei mesi dopo l’evento. Comunque accada, appena si verifica è meglio cercare aiuto.

5. Disturbo d’ansia generalizzato

Che cos'è? Ansia o preoccupazione eccessiva che si ripete più di 1 giorno su 2 in un periodo di 6 mesi. Non va confusa con una preoccupazione anche seria ma occasionale.

Sintomi: Irrequietezza, difficoltà di concentrazione o di prendere sonno; irritabilità, stanchezza, tensione muscolare.

Quando cercare aiuto: Se tre o più sintomi permangono per più di sei mesi.

31 marzo 2015
Tag scienza - salute - ansia
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us