Salute

Quando fido ha il diabete, cani e gatti obesi e sedentari quelli più a rischio

Milano, 28 ott. (AdnKronos Salute) - Chi ha un pet lo sa: con il cucciolo di casa si condividono gioie e dolori. E talvolta anche malattie. Come il diabete che, oltre a contare solo in Italia 3 milioni di persone con diagnosi di diabete di tipo 2 (ai quali si aggiungono 1 mln ancora non diagnosticati), non risparmia cani e gatti. Nel Belpaese si stima che la 'malattia del sangue dolce' colpisca da 1 pet su 500 fino a 1 su 100. Animali di ogni età, sesso o razza. Tanto che i veterinari e i diabetologi hanno deciso di scendere in campo insieme per sensibilizzare i cittadini sull'importanza di una diagnosi precoce, di stili di vita sani e corrette terapie anche per gli amici a 4 zampe.

E infatti, come per l'uomo, oltre al fattore genetico e all'età, vanno considerati i fattori di rischio riconducibili allo stile di vita: l'obesità per esempio, e un insufficiente esercizio fisico. Al diabete di cani e gatti sarà dedicato un intero mese, con la partecipazione di decine di strutture veterinarie in tutta Italia. L'iniziativa è patrocinata da Fnovi (Federazione nazionale ordini veterinari italiani e Anmvi (Associazione nazionale medici veterinari italiani) ed è organizzata a braccetto con Diabete Italia onlus, l'associazione che da 14 anni organizza la Giornata mondiale istituita dall'International Diabetes Federation e dall'Organizzazione mondiale della Sanità. Il 'Mese del diabete del cane e del gatto' è realizzato grazie al contributo non condizionante di Msd Animal Health.

In programma un calendario di iniziative, in ambulatori e cliniche veterinarie: incontri informativi sulla patologia, sui sintomi e sulla prevenzione. La diagnosi tempestiva, assicurano gli esperti, e la terapia insulinica - accompagnata a stili di vita e alimentazione corretti - permettono al pet diabetico di vivere una vita normale. Ma "i proprietari devono essere consapevoli che anche gli animali possono ammalarsi di diabete, esattamente come l'uomo e con le stesse dinamiche", interviene Marco Melosi, presidente Anmvi.

La concentrazione persistente di alti livelli di zucchero nel sangue, aggiunge Federico Fracassi dell'università di Medicina veterinaria di Bologna, "può portare a gravi complicazioni, con notevole ricadute sulla qualità e l'aspettativa di vita. Nel cane è molto frequente la cataratta, nel gatto molto comune è la debolezza degli arti posteriori dovuta a un danneggiamento dei nervi". Spesso quando il pet arriva dal veterinario la malattia è già avanzata. "È necessario, dunque, fare attenzione ai primissimi sintomi, saperli riconoscere", ammonisce Melosi. "Gli occhi del proprietario, come dice lo slogan della campagna, sono la loro voce".

I campanelli d'allarme? Sete intensa, urinazione abbondante, perdita di peso, letargia (l'animale è meno attivo o dorme di più), occhi opachi nel cane, assenza di auto-pulizia nel gatto, pelo rado, secco e opaco.

Alcune razze canine sono più a rischio come Terrier, Schnauzer nano, Beagle, Labrador, Barboncino, Samoiedo e Golden Retriever. La malattia può manifestarsi fra i 4 e i 14 anni, ma il picco di prevalenza è fra i 7 e i 9 anni di età nel cane. Le femmine, soprattutto se non sterilizzate, sono colpite con una frequenza doppia rispetto ai maschi. Fra i gatti, invece, a essere più esposti alla patologia sono i maschi non sterilizzati e quelli, maschi e femmine, con patologie croniche del pancreas e malattie della tiroide, quali l'ipertiroidismo.

La presenza di fattori di rischio, avverte Carla Bernasconi, vice presidente Fnovi, "deve incentivare il proprietario a sottoporre il proprio animale a controlli periodici. La valutazione iniziale può essere semplicemente l'analisi delle urine per ricercare la presenza di zucchero. Se i risultati sono positivi o dubbi, si procede con la diagnosi per valutare i livelli di zucchero nel sangue. Sono procedure semplici e sicure. E intervenendo con una tempestiva terapia insulinica, possiamo garantire elevata qualità di vita. Di pari importanza dieta e attività fisica, alla base anche della prevenzione". Il proprietario, conclude Melosi, "ha un ruolo decisivo". Non solo nella diagnosi ma anche per garantire "una corretta aderenza alla terapia - conclude Melosi - I nostri amici animali ci danno dei segnali, a noi il compito di interpretarli".

29 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us