Salute

Cosa allunga di più la vita: il denaro o lo studio?

Davvero il denaro, come in passato ipotizzato, è un fattore predittivo di lunga vita? O invece l'istruzione? Un nuovo studio emette un verdetto, dopo decenni di teorie contrastanti.

Stipendi più alti consentono un maggiore potere d'acquisto, e di conseguenza anche a uno stile di vita più sano: per decenni è stata questa la principale spiegazione proposta per l'estensione dell'aspettativa di vita umana (71,4 anni quella media, se si considera l'intera popolazione terrestre).

Se nell'era pre-industriale si viveva in media 30 anni, oggi la durata della vita è più che raddoppiata. Ma è davvero tutto merito di una maggiore ricchezza, seppur ancora mal distribuita? Probabilmente no.

Una nuova ricerca ha testato le due più popolari ipotesi sulle cause di questo progresso: una, avanzata nel 1975 dal demografo americano Samuel Preston, è quella, appunto, dell'aumento di ricchezza; la seconda, proposta nel 1985 dai colleghi australiani John e Pat Caldwell, chiama in causa invece il miglioramento globale dei livelli di istruzione. A conti fatti, rivela lo studio pubblicato su Population and Development Review, è l'aumentato livello di istruzione, ad averci regalato esistenze più lunghe.

che cosa influisce di più? Due ricercatori dell'International Institute for Applied Systems Analysis (USA) e della Vienna University of Economics and Business (Austria) hanno verificato entrambe le teorie analizzando i dati relativi a 174 Paesi, raccolti tra il 1970 e il 2015.

Hanno confrontato le informazioni sull'aspettativa di vita con quelle sull'istruzione e il reddito pro capite e notato che, benché ci fosse una correlazione tra l'allungamento dell'esistenza umana ed entrambi i fattori (maggiore salario e migliore istruzione), la relazione tra lunga vita e buoni studi era più lineare e costante.

Le conclusioni. Un'istruzione più completa è quindi un fattore predittivo migliore di un'esistenza più lunga: e questo, ipotizzano gli scienziati, perché una cultura più solida porta a scelte di vita più salutari (per esempio nell'alimentazione o nella prevenzione). La correlazione tra ricchezza e longevità - che pure esiste, anche se meno netta - è forse motivata dal fatto che una migliore cultura dà accesso anche a posizioni lavorative più alte e meglio retribuite, e quindi a maggiori possibilità di cure. Ma il denaro non sarebbe la causa ultima di una popolazione più longeva.

Questi risultati, dicono i ricercatori, dovrebbero rendere gli investimenti nel campo dell'istruzione globale una priorità assoluta, in termini politici.

19 aprile 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli itinerari, gli incontri, i diari dei grandi viaggiatori del passato che, spinti da curiosità e muniti di audacia, hanno girato il mondo con una gran voglia di raccontare. Dall'instancabile Erodoto alla misteriosa Agatha Christie, dal mitico Marco Polo all'intrepida Nellie Bly fino agli scrittori globetrotter in anni più recenti: riviviamo insieme le loro avventure.

ABBONATI A 29,90€

Come funziona lo stress? Si tratta di un meccanismo biologico fondamentale: l’organismo entra in allarme e “scollega” la razionalità, ma domarlo si può. Inoltre: il massiccio e misterioso ritorno degli UFO; la scienza prova a decifrare il linguaggio degli animali; come mantenere in salute i 700 (!) muscoli del corpo; perché alcune canzoni diventano dei "tormentoni".

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us