Salute

Pubblicati i dati del vaccino di Pfizer

Sul New England Journal of Medicine (NEJM) i dati del vaccino di Pfizer: nell'editoriale si parla di un "trionfo" della ricerca e della medicina.

Vaccino di Pfizer: a supportare quanto anticipato dagli annunci e dal via libera della campagna vaccinale in UK arrivano i tanto agognati dati scientifici. Quelli sulla sperimentazione (trial) di fase 3 del vaccino a mRNA BNT162b2 prodotto da Pfizer-BioNTech sono usciti oggi (10 dicembre) sull'autorevole New England Journal of Medicine (NEJM), nelle stesse ore in cui la Food and Drug Administration statunitense discuteva sull'autorizzazione di emergenza del vaccino.

Efficacia confermata. Il trial compiuto ha coinvolto 43.448 persone, 21.720 delle quali hanno ricevuto il vaccino di Pfizer e 21.728 un placebo. I dati confermano un'efficacia del 95% dopo due dosi somministrate a 21 giorni di distanza, anche per persone considerate più a rischio di forme gravi di covid: persone con obesità e malattie pregresse erano ben rappresentate, e oltre il 40% dei volontari aveva più di 55 anni. Dopo i primi 170 contagi nell'intera platea di partecipanti si è osservato che solo 8 erano incorsi nel gruppo dei vaccinati, soltanto uno dei quali era grave. I lievi eventi avversi riportati (dolore nel sito dell'iniezione, eritemi locali e in rari casi febbre, affaticamento e gonfiore dei linfonodi) non sono stati diversi da quelli legati ad altri vaccini virali e non destano preoccupazioni.

«Un trionfo...» Anche se rimangono importanti punti da chiarire, come l'incidenza dei casi asintomatici di covid tra i vaccinati, la durata della protezione offerta e la possibilità di somministrare il vaccino in sicurezza anche a bambini, pazienti immuno-compromessi e donne in gravidanza, per nulla o poco rappresentati nel trial, l'editoriale che accompagna la pubblicazione definisce i risultati raggiunti "un trionfo". Scrive Eric Rubin, immunologo della Harvard T.H. Chan School of Public Health e coautore dell'editoriale: «La maggior parte dei vaccini ha impiegato decenni per essere sviluppata: questo andrà, probabilmente, dall'idea iniziale all'implementazione in un anno [...] Tutto questo costituisce un modello per i molti altri vaccini contro la CoViD-19 al momento in fase di sviluppo, alcuni dei quali hanno completato i trial di fase 3. Quello che appare come un incredibile successo per i vaccini promette di salvare innumerevoli vite e di dare a tutti una via di uscita a quello che è stato un disastro globale».

11 dicembre 2020 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us