Salute

Psicologia: l'esperta, reality sempre più pericolosi contro senso di vuoto

Roma, 11 mar. (AdnKronos Salute) - "La televisione dei reality sta diventando sempre più pericolosa per dare stimoli che aiutino a combattere la noia di chi sta a casa. Attenti però a riempire il vuoto in modo malsano". Lo afferma Paola Vinciguerra, psicoterapeuta presidente Eurodap, Associazione europea disturbi da attacchi di panico, dopo l’incidente nel corso delle registrazioni del reality francese in cui hanno perso la vita dieci persone.

"Stanno avvenendo incidenti mortali nei reality, che sono sempre più estremi. I film non bastano più, benché l'evoluzione degli effetti speciali li rendano spettacolari, ad accendere il processo d'imitazione cerebrale che ci tiene incollati al video, innalzando i nostri livelli di dopamina e adrenalina - afferma l’esperta, che è anche direttore della Clinica dello stress - Oggi le persone hanno bisogno di eventi sempre più forti per sentire l'adrenalina che si alza, lo stomaco che si chiude per la suspance, il cuore che accelera. I reality sono passati dall'eccitazione del voyeurismo di amplessi e di vita comune a vere gare di sopravvivenza che sembrano torture sempre più crude e pericolose".

Secondo Vinciguerra, "siamo depressi, annoiati, senza stimoli e come i ragazzi che, per sentirsi vivi, corrono in autostrada contro mano, si ubriacano quotidianamente per sfuggire dall'angosciosa sensazione del nulla. I più grandi si sentono vivi ed eccitati a vedere altri combattere tra mille pericoli e difficoltà. Si eccitano invece di provare compassione e preoccupazione, tifano per i loro beniamini che vincendo rimangono nell'inferno. Una vita virtuale piena di suspense ed avventura per compensare in modo malsano il vuoto della propria realtà".

11 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us