Salute

Tentazione pisolino? Se dura meno di 30 minuti fa bene al cervello

Più memoria, maggiore orientamento e agilità mentale: ecco i benefici di un breve pisolino pomeridiano fatto quattro volte a settimana. Soprattutto per gli over 60.

Il passo dalla sedia al divano per schiacciare un pisolino dopo pranzo è davvero breve. Ma la buona notizia è che non dobbiamo sentirci in colpa: secondo una ricerca pubblicata su General Psychiatry il pisolino pomeridiano sarebbe associato a un miglioramento dell'agilità mentale, della consapevolezza di noi stessi nello spazio, della fluenza verbale e della memoria operativa. 

poco e spesso. Lo studio, condotto su più di duemila ultrasessantenni cinesi, ha rilevato performance cognitive "notevolmente superiori" in coloro che riposavano regolarmente, in confronto a chi dormiva solo di notte. Inoltre, secondo gli esperti, una breve pennica dopo pranzo può aiutare a recuperare una notte in bianco, come già evidenziato da studi precedenti. Tuttavia è bene non esagerare: «Riposini lunghi e molto frequenti sono stati associati a scarse funzioni cognitive», si legge sullo studio. «Al contrario, riposini brevi (meno di 30 minuti) e frequenti (quattro volte a settimana) sono stati associati con una diminuzione dell'84% del rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer».

Un'altra differenza tra chi riposa e chi no è data dal livello di trigliceridi nel sangue: l'analisi ha infatti rilevato un livello notevolmente più alto (anche se nella norma) di trigliceridi, i grassi maggiormente presenti nel nostro sangue, negli ultrasessantenni che schiacciavano regolarmente un pisolino, rispetto a chi non dormiva. Questa scoperta va a complementare i risultati di altri studi secondo i quali il riposino rientrerebbe nei fattori di rischio di malattie cardiovascolari: per gli autori, i livelli maggiori di trigliceridi potrebbero essere dovuti al fatto che chi riposa regolarmente al pomeriggio tende a essere più sedentario (e sovrappeso).

una ricarica. Nell'attesa di maggiori studi che chiariscano una volta per tutte il ruolo della siesta per il nostro benessere psicofisico - a detta degli stessi autori dello studio dev'essere approfondita la causalità tra riposino e miglioramenti cognitivi - meglio non esagerare: un pisolino che non superi la mezz'ora è l'ideale per recuperare le forze senza intontirsi e rischiare di posticipare l'ora di andare a dormire la sera.

7 febbraio 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us