Airc: Pillole di scienza contro il cancro

Semplici, precisi persino divertenti. Sono i video realizzati dall'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc) per spiegare le parole della salute. I protagonisti dei video? Aldo, Giovanni e Giacomo, Stefania Rocca, Giulia Michelini e tanti altri attori. Ecco il trailer (e presto anche i video).

Che cos’è il cancro? E il Dna? Come funzionano chemio e radioterapia? Domande “pesanti” per risposte impegnative.

 

Ma se a salire in cattedra sono attori popolari come Aldo, Giovanni e Giacomo, Stefania Rocca, Carla Signoris, Giulia Michelini, Nicolas Vaporidis e Paola Minaccioni, tutto diventa più comprensibile.

 

È questo lo spirito che anima Pillole di scienza, l’iniziativa dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc) che dal 2 all’8 novembre ha voluto fare divulgazione scientifica in un modo diverso. Le “pillole” sono 7 video di 2/4 minuti ciascuno che andranno in onda - uno al giorno - a partire dal 2 novembre in esclusiva web sul nostro sito a questo link.

 


Pillole di scienza è un regalo per il pubblico più giovane che l’associazione si è concessa per celebrare i suoi primi 50 anni di vita. Un’età in cui si fanno bilanci: con il contributo di 4,5 milioni di sostenitori e di oltre 20mila volontari Airc è il primo finanziatore privato della ricerca sul cancro in Italia. Finora ha destinato oltre un miliardo di euro a progetti di ricerca e formazione per migliaia di ricercatori. Dei risultati, diretti o indiretti, beneficiamo tutti: in 20 anni il tasso di mortalità per questa malattia è diminuito del 18% per gli uomini e del 10% per le donne.

 

Oggi 1 persona su 4 può considerarsi guarita, perché torna ad avere la stessa aspettativa di vita della popolazione generale.

 

Con le “videopillole” di autore non si esaurisce il ventaglio di iniziative in programma dal 2 all’8 novembre. Università, scuole superiori, trasmissioni televisive Rai apriranno le porte ai ricercatori. Sabato 7 saranno invece distribuiti in moltissime piazze italiane I Cioccolatini della Ricerca, una confezione di cioccolatini accompagnati da una Guida sulla prevenzione.

 


Per contribuire, dal 30 ottobre al 17 novembre si può inviare un sms al 45509. Attraverso questo numero si effettueranno donazioni di 2 euro a sms inviato da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali.

Stessa somma per chi chiama da rete fissa Vodafone e TWT. Chi chiama da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb e Tiscali dona invece 5 o 10 euro a chiamata.

 

31 ottobre 2015