Salute

Pericolo botti, al Bambino Gesù bimbi 'a scuola' di sicurezza

Un robot artificiere e un labrador nero addestrato a fiutare gli esplosivi. Artificieri e cinofili della Polizia di Stato insieme ai medici dell’ospedale hanno spiegato ai piccoli come intervenire in caso di incidenti

Roma, 19 dic. (AdnKronos Salute) - Un robot artificiere, un labrador nero (Axel) addestrato a fiutare gli esplosivi, poliziotti, medici esperti nella gestione delle emergenze, tanti bambini e genitori attenti ai consigli per trascorrere le festività in tutta sicurezza. Questi i protagonisti all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma di una dimostrazione in vista del Natale e del Capodanno. Artificieri e cinofili della Polizia di Stato insieme ai professionisti sanitari dell’ospedale hanno spiegato, infatti, come intervenire in caso di incidente causato dai fuochi.

Ogni anno in Italia circa 300 bambini finiscono al pronto soccorso per lesioni di vario grado legate all’uso improprio di fuochi artificiali. Il 50% delle lesioni è rappresentato da ustioni, seguite da danni agli occhi, ai timpani e agli arti (amputazioni). Semplici, ma fondamentali, le norme di comportamento che i poliziotti hanno suggerito ai bambini per prevenire gli incidenti - sottolinea il Bambino Gesù - i giochi pirotecnici, anche quelli apparentemente più innocui, come le stelline, i petardi e le miccette, sono pericolosi, perciò possono essere innescati solo in presenza degli adulti. Mai nasconderli negli zaini, mai raccoglierli da terra (potrebbero essere inesplosi), abbandonarli a terra se la miccia non brucia, avvertire la maestra se a scuola ci si accorge che un compagno sta maneggiando un fuoco, allontanarsi e ripararsi in un luogo sicuro quando un amico accende un 'botto'.

E’ proprio durante le festività di fine anno che si registra un aumento degli incidenti gravi legati all’uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali. Lo scorso anno, nella notte tra i 31 dicembre 2013 e il 1 gennaio 2014, fortunatamente non ci sono state vittime, ma i feriti sono stati 350. Di questi 89 erano minori (43 al di sotto dei 12 anni). Napoli è stata la provincia con più feriti (50) seguita da Bari (26) e da Roma (23).

In caso di lesioni da scoppio - hanno spiegato i medici del Bambino Gesù ai genitori - vanno seguite alcune regole: prima di tutto rimuovere i vestiti intorno alla bruciatura senza strapparli, quindi raffreddare la pelle con acqua corrente del rubinetto per almeno 20 minuti. Il passo successivo è quello di coprire l’ustione con un panno pulito e asciutto senza utilizzare creme e senza rompere le bolle. Dopo aver somministrato un analgesico in caso di dolore, il bambino deve essere accompagnato al Pronto Soccorso di zona.

L’iniziativa 'Festeggiamo in sicurezza', promossa con la collaborazione della Polizia di Stato, rientra nelle attività del Bambino Gesù per un 'Ospedale senza dolore', campagna ideata per informare e sensibilizzare sul tema della sofferenza dei bambini in ospedale e delle sue ripercussioni sull’intero nucleo familiare

19 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us