Speciale
Domande e Risposte
Salute

Perché l’umidità è così insopportabile?

L'umidità estiva rende difficile anche respirare: la colpa è di diversi fattori, tra cui la bassa quantità di ossigeno e la massiccia presenza di vapore acqueo nell'aria.

Tutta colpa dell'umidità. Insieme a caldo e sole, è la spiacevole colonna sonora delle nostre estati: è infatti il vapore acqueo contenuto nell'aria che ci rende difficile perfino respirare e ci fa attaccare i vestiti alla pelle in pochi minuti di passeggiata. Ma cos'è che la rende insopportabile? Secondo il Servizio Meteo Nazionale della NOAA (National Oceanic and Atmospheric), in estate, per il nostro corpo, è difficile espellere il calore in eccesso attraverso il sudore perché l'aria ha già un alto tasso di umidità, e non riesce ad assorbirne altra. Meno umidità evapora dal nostro corpo, più sentiamo caldo: ecco perché le giornate estive sono così dure.

che afa fa!  L'umidità estiva è peggiore di quella invernale, perché l'aria calda ha una maggiore capacità di catturare l'umidità rispetto a quella fredda. Secondo i Centri per l'Informazione Ambientale della NOAA, un aumento della temperatura di 0,55 °C corrisponde a un 4% di aumento nel vapore acqueo dell'atmosfera. L'umidità rende anche più difficoltoso respirare, e non si tratta solo di una sensazione: le molecole di vapore acqueo che rimpiazzano alcune molecole di nitrogeno e ossigeno presenti nell'aria secca sono meno dense, e dunque l'aria umida è in realtà più leggera di quella secca. Tuttavia, l'aria umida contiene meno ossigeno, ed è questo che la rende "pesante" e fa sì che respirare sia più difficile.

ma quanto sudi? La buona notizia è che il nostro corpo è una macchina meravigliosa che riesce a regolarsi in base alle condizioni ambientali in cui si trova: «Ci vogliono dai nove ai 14 giorni per acclimatarsi», spiega Penn State in un articolo pubblicato su Live Science, «in base alla forma fisica, alla corporatura e al clima a cui si era abituati». Inizialmente i vasi sanguigni si dilatano per permettere al sangue di scorrere vicino alla superficie della pelle. Di conseguenza, diminuisce il battito cardiaco, e tra il terzo e il quinto giorno aumenta la sudorazione che raffredda il nostro organismo. Così il nostro corpo si adatta all'ambiente, ma solo per un po': finita l'estate e l'umidità (o la lunga vacanza ai Tropici) torna tutto come prima.

17 luglio 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us