Speciale
Domande e Risposte
Salute

Perché troppa fame ci rende nervosi?

Quando si ha fame le cose semplici possono diventare difficili, si fanno errori stupidi... ed è anche più difficile sopportare gli altri! Ecco perché.

Tutti sappiamo bene che la troppa fame ci rende un po' nervosetti, fino a diventare persino irascibili. Possibile che oggi, a milioni di anni di distanza dal primo ominide, col 5G, gli smartphone e l'acqua calda, tirarla in lungo senza mettere nulla in bocca ci faccia questo scherzo? Sì, ci dice la scienza, perché non è questione di evoluzione e cultura, ma di chimica: la mancata assunzione di cibo per un tempo prolungato provoca nel flusso sanguigno una carenza di diversi nutrienti, tra i quali il glucosio. Il cervello, strettamente dipendente dal glucosio per mantenersi attivo, ne interpreta la riduzione come una minaccia per la sopravvivenza e quindi aumenta la produzione di ormoni come l'adrenalina (che tra l'altro porta aggressività), che innalzano i livelli di glucosio nel sangue.

 

Perché troppa fame ci rende nervosi?
Questa notizia è liberamente tratta da Focus Domande e Risposte 63. © Focus D&R

Inglesi arrabbiati. Nel mondo anglosassone esiste una parola per definire il nervosismo da digiuno: hangry, un mix tra hungry (affamato) e angry (arrabbiato).

«A differenza di molti altri organi - spiega Amanda Salis, dell'Università di Sydney - il cervello dipende dal glucosio per lavorare. Quando si ha fame le cose semplici possono diventare difficili, si fanno errori stupidi, i movimenti rallentano e anche le parole possono diventare confuse. Ed è anche è più difficile sopportare gli altri...»

16 marzo 2020 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us