Salute

Perché AstraZeneca ha ritirato il suo vaccino anti-Covid?

AstraZeneca ritira il suo vaccino anti-Covid, perché superato da vaccini più efficaci contro le varianti: l'annuncio non sembra collegato alla vicenda giudiziaria in corso in Gran Bretagna.

Qualche giorno fa la casa farmaceutica AstraZeneca ha annunciato il ritiro globale delle autorizzazioni al commercio del suo vaccino contro la Covid-19. Questa decisione è stata motivata dalla disponibilità di nuovi prodotti ritenuti più efficaci contro le ultime varianti del virus.

I RARI casi di trombosi. Il vaccino, autorizzato in Europa all'inizio del 2021, suscitò preoccupazione a causa di casi di trombosi segnalati in tutto il mondo dopo la somministrazione. A seguito di azioni legali, AstraZeneca ha riconosciuto la possibilità di un legame causale tra il suo vaccino e tali eventi avversi, sottolineando l'importanza della farmacovigilanza nel monitorare la sicurezza dei farmaci.

Vaccino AstraZeneca: casi avversi nell'ordine di uno ogni 100 mila somministrazioni

Il meccanismo responsabile delle trombosi è oggetto di studio, con ipotesi che suggeriscono una reazione autoimmune a una proteina umana chiamata PF4. Tuttavia, è necessaria ulteriore ricerca per confermare questo legame e prevenire rischi futuri.

«Abbiamo smesso di utilizzare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca pochi mesi dopo le prime segnalazioni di trombosi correlate temporalmente con la somministrazione del farmaco», ha spiegato Paolo Bonanni, ordinario di Igiene generale e applicata all'Università degli Studi di Firenze (fonte: Fatti per Capire, museoscienza.org). «Si è trattato di episodi molto rari, dell'ordine di uno ogni 100 mila somministrazioni, a fronte di una buona efficacia del vaccino nel prevenire la malattia in forma grave».

Con l'avvento di nuove tecnologie l'azienda ha puntato su vaccini più avanzati

Nonostante le controversie, il vaccino di AstraZeneca ha svolto un ruolo fondamentale nel combattere la pandemia, salvando milioni di vite nel suo primo anno di utilizzo. Tuttavia, con l'avvento di nuove tecnologie vaccinali e l'evoluzione del virus, l'azienda dichiara di aver deciso di concentrarsi su soluzioni più avanzate.

Alternative valide. È normale che un vaccino con effetti indesiderati sia potuto "entrare in servizio"? Con effetti così rari, sì. «Un effetto indesiderato così raro non poteva emergere in fase di sperimentazione clinica del vaccino», continua Bonanni, «È emerso grazie alla vaccinovigilanza, che ha proprio questa funzione».

Va dunque sottolineato come i possibili effetti collaterali gravi siano gli stessi che furono segnalati già nel 2021. Nulla di nuovo è emerso (se non l'ammissione da parte della stessa AstraZeneca sulla possiblità che ci sia un nesso di causalità).

Con il passare degli anni, il vaccino di AstraZeneca, inutilizzato per i motivi già indicati, non è stato aggiornato per le più recenti varianti del virus SARS-CoV-2 e dunque la sua produzione non viene più ritenuta giustificabile dall'azienda, che ha pertanto deciso di ritirare l'autorizzazione al commercio e smaltire le scorte residue.

13 maggio 2024 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us