Salute

Per la pillola dei 5 giorni dopo la ricetta resta obbligatoria

Arriva il parere del Consiglio superiore di sanità sulla pillola dei 5 giorni dopo. A quanto apprende l'Adnkronos Salute, il Css ritiene che l'obbligo di ricetta medica per la dispensazione del contraccettivo di emergenza vada mantenuto, nonostante la recente delibera europea che prevede l'eliminazione della prescrizione

Roma, 10 mar. (AdnKronos Salute) - Arriva il parere del Consiglio superiore di sanità sulla pillola dei 5 giorni dopo. A quanto apprende l'Adnkronos Salute, il Css ritiene che l'obbligo di ricetta medica per la dispensazione del contraccettivo di emergenza vada mantenuto, nonostante la recente delibera europea che prevede l'eliminazione della prescrizione. Mentre per quanto riguarda il test di gravidanza, sarà richiesto solo se l'anamnesi della paziente induce un sospetto di gravidanza in corso.

"In attesa dei dettagli del dispositivo, la decisione è che il farmaco EllaOne debba essere venduto in regime di prescrizione medica indipendentemente dall'età della richiedente. Ciò soprattutto per evitare gravi effetti collaterali nel caso di assunzioni ripetute in assenza di controllo medico", conferma il comunicato diffuso dal ministero della Salute dopo la riunione del Css.

Il 12 gennaio scorso la Commissione europea ha autorizzato l'accesso diretto nelle farmacie, senza necessità di prescrizione, per il contraccettivo d'emergenza. Il via libera della Commissione Ue è seguito all'opinione positiva rilasciata a novembre dalla Comitato per i prodotti medicinali umani (Chmp) dell'Agenzia europea dei medicinali, secondo cui ellaOne funziona meglio nelle prime 24 ore e può essere utilizzata in sicurezza senza prescrizione medica. Ma l'Italia, a questo punto è ufficiale, non si adeguerà alla decisione europea. Una scelta che rientra nelle possibilità dei Paesi membri dell'Ue.

Al contrario, molti Stati hanno già eliminato l'obbligo di prescrizione medica, come la Germania, che inizialmente si era espressa a sfavore della dispensazione 'libera'.

10 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us