Salute

Paura della 'ciccia' spinge gli uomini in palestra più del desiderio dei muscoli

Roma, 9 set. (AdnKronos Salute) - E' la paura della 'ciccia', più che il desiderio di avere muscoli scolpiti, a spingere gli uomini ad andare in palestra. Una paura spesso nascosta, che alimenta attraverso un sentimento di colpa e di vergogna la 'spinta' ad andare a fare sport. A rivelarlo una ricerca degli psicologi di Regno Unito e Australia pubblicata sul 'Journal of Strength and Conditioning Research', che analizza l'effetto della 'generazione selfie' sul ricorso all'esercizio fisico.

Lo studio è il primo a esaminare gli atteggiamenti degli uomini relativi al corpo e al ricorso alla palestra, sia coscienti (espliciti) e che non coscienti (impliciti). I risultati - auspicano gli autori - potrebbero aiutare i professionisti della salute e del fitness a migliorare l'offerta delle palestre, orientandola verso la costruzione di un'immagine corporea proattiva e al rafforzamento dell'autonomia personale.

Secondo David Keatley dell'Università di Lincoln, autore dell'indagine, "chiunque può essere influenzato da ciò che vede sui social, in particolare dai messaggi sull'immagine corporea ideale. E con la moda dei selfie e il ritorno alle celebrity super-muscolose come Vin Diesel o Hugh Jackman, c'è il rischio concreto che anche gli uomini possano essere colpiti, fino a dover fare i conti con disturbi come il dismorfismo corporeo".

Il lavoro è consistito nel chiedere a 100 uomini di indicare, in un questionario auto-somministrato, le loro motivazioni nel ricorrere alla palestra. Questo per quanto riguarda la parte conscia. Per la parte inconscia, è stato studiato il tempo impiegato per associare alcune parole con loro stessi. Tutti i partecipanti avevano un indice di massa corporea leggermente elevata e hanno dichiarato di allenarsi per circa un'ora, due o tre volte alla settimana.

Ebbene, quasi il 60% degli uomini ha definito la salute come la ragione principale per fare fitness. Solo il 16% ha indicato nel body building amatoriale la propria motivazione, e mentre l'8% ha detto di gradire la competizione e di allenarsi per confrontarsi con altri.

Ma dall'analisi delle motivazioni nascoste, gli psicologi hanno captato anche la presenza di timori relativi all'immagine del proprio corpo, soprattutto per quanto riguarda il grasso.

9 settembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us