Salute

OMS: l'ambiente al centro della giornata mondiale senza tabacco 2022

L'OMS, nella Giornata mondiale senza tabacco 2022, punta sull'impatto delle sigarette sugli ecosistemi, oltre che sulla salute.

Se i rischi per la salute non convincono i fumatori a spegnere le sigarette una volta per tutte, quest'anno l'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di puntare sulla coscienza ecologica. La giornata mondiale senza tabacco 2022 è infatti dedicata all'impatto ambientale del fumo. Un impatto rilevantissimo, che genera gas serra, distrugge le foreste, favorisce la desertificazione e inquina i suoli, le acque e l'aria.

fumo: rapporto dell'OMS: Le cifre snocciolate in occasione del 31 maggio provengono quasi tutte da un rapporto che la stessa OMS ha pubblicato alcuni anni fa: 70 pagine fitte di grafici enumeri, per dire che l'intera filiera del tabacco, dalla coltivazione, alla produzione di sigarette, fino al loro trasporto e consumo, non nuoce soltanto alla salute (con 8 milioni di morti all'anno) ma incide in modo rilevante sui problemi ambientali più urgenti. Si stima, per esempio, che la produzione di sigarette immetta ogni anno nell'atmosfera 84 milioni di tonnellate di CO2.

ACQUA E RIFIUTI TOSSICI. Ma l'Oms mette l'accento anche su altri aspetti. Le piantagioni di tabacco, infatti, sottraggono terreni alle coltivazioni per usi alimentari. E al tempo stesso minacciano quelle che restano, perché richiedono moltissima acqua (sebbene le aziende affermino di aver ridotto i consumi nel tempo).

E rilevante è anche la questione della qualità dell'aria, soprattutto negli ambienti chiusi. Il fumo passivo, che è a tutti gli effetti una forma di inquinamento emessa direttamente dalle sigarette, uccide ogni anno 2,1 milioni di persone. Problematica è infine la gestione dei rifiuti tossici delle sigarette: i mozziconi. Ciascuno di essi contiene almeno 7.000 sostanze chimiche, 70 delle quali cancerogene. Ogni anno se ne "producono" 4.500 miliardi. E i due terzi dei fumatori li gettano a terra, o dove capita.

Più tasse sulle sigarette. Ampio il ventaglio di soluzioni proposte dall'Oms per limitare i danni ambientali del fumo. Fra queste, l'aumento delle tasse sulle sigarette – che ha mostrato di poter ridurre i consumi, nei Paesi in cui è stato adottato – e l'estensione alle industrie del tabacco del principio della responsabilità estesa del produttore, in base al quale le aziende devono farsi carico dell'intero ciclo di vita dei loro prodotti, inclusa la gestione dei rifiuti. Nei Paesi in cui il tabacco è coltivato, la proposta è invece quella di dare agli agricoltori incentivi per favorire la conversione delle attuali piantagioni a coltivazioni per usi alimentari.

31 maggio 2022 Margherita Fronte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us