Speciale
Domande e Risposte
Salute

Obesità e calvizie: c'è una correlazione?

Secondo uno studio sui topi, le diete ad alto contenuto di grassi bloccano la rigenerazione dei follicoli piliferi, favorendo la calvizie.

Non solo diabete e malattie cardiovascolari: secondo uno studio pubblicato su Nature, l'obesità sarebbe connessa anche alla caduta dei capelli. Una dieta ad alto contenuto di grassi andrebbe infatti a colpire le cellule staminali dei follicoli piliferi (abbreviate in inglese con HFSC, hair follicle stem cells), bloccandone la rigenerazione e causando in ultimo la caduta dei capelli.

Mancato rinnovo. Normalmente le cellule staminali si rinnovano ad ogni ciclo di vita dei follicoli piliferi, per permettere ai capelli di ricrescere dopo essere caduti. Con l'età, alcune HFSC smettono di rinnovarsi e per questo i capelli iniziano a farsi più radi. Secondo quanto rilevato negli studi effettuati sui topi, l'obesità sembra accelerare questo processo: «Mettendo a confronto topi che seguivano una dieta standard e topi che seguivano una dieta ad alto contenuto di grassi, è emerso che i secondi perdevano molti più peli dei primi», si legge nello studio.

Via (non) libera! Le HFSC dei topi obesi mostravano un grande stress ossidativo (un'eccessiva produzione dei radicali liberi più diffusi, i ROS - specie reattive dell'ossigeno), che a sua volta bloccava l'attivazione della via di segnalazione della proteina Sonic hedgehog, responsabile della rigenerazione dei follicoli piliferi, e causava la perdita di capelli. Questo effetto, ancora più evidente nei topi di età più avanzata, sarebbe però reversibile: per bloccare la caduta dei capelli, affermano i ricercatori, basterebbe riattivare la via di segnalazione della proteina. Ma dal momento che prevenire è meglio che curare, è consigliabile adottare una dieta povera di grassi – e non solo per poter sfoggiare una folta chioma!

14 ottobre 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us