Salute

Non tutti i dolori sono uguali

Al contrario di quanto si pensava, ci sono neuroni specializzati per le diverse sensazioni dolorose.

La capacità di sentire il dolore è critica per la sopravvivenza degli esseri umani, tanto che chi soffre di una malattia rara che rende insensibili agli stimoli dolorosi rischia grosso perché incapace di accorgersi di un’infezione grave, di una frattura, perfino di un’ustione.

Finora si pensava che i nervi incaricati di recepire le sensazioni dolorose fossero tutti uguali e funzionassero nello stesso modo. Un nuovo studio, invece, smentisce nettamente questa ipotesi. In esperimenti sui topi, un gruppo di ricercatori dello University Collge di Londra, ha scoperto che ci sono recettori specializzati per i singoli tipi di dolore, da quello dovuto alla pressione eccessiva a quelli dovuti al caldo o al freddo eccessivo.

Dolore fluorescente. Gli scienziati se ne sono accorti utilizzando una particolare tecnica di imaging: hanno ingegnerizzato i neuroni della sensibilità al dolore degli animali in modo che emettessero una luce fluorescente quando erano attivati, cioè quando rispondevano allo stimolo doloroso. In precedenza, in questo genere di ricerca, l’attivazione dei neuroni era stata osservata grazie a degli elettrodi, ma i ricercatori hanno avuto il sospetto che questo tipo di misurazione invasiva alterasse l’attività dei neuroni stessi, e quindi non fosse del tutto attendibile.

Farmaci futuri. Nei loro esperimenti, i loro dubbi hanno trovato conferma. Sottoponendo i topi per un attimo a stimoli dolorosi, un pizzicotto alla zampa, oppure acqua calda o fredda, hanno osservato che l’85 per cento dei neuroni diventava fluorescente, cioè si attivava, solo in risposta a uno stimolo specifico, e non agli altri.

Lo studio, pubblicato su Science Advances, smentisce un assunto importante e, soprattutto, potrebbe costituire la base per progettare farmaci antidolorifici più efficaci di quelli esistenti.

14 novembre 2016 Chiara Palmerini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us