NexTelemed: la prima app di telemedicina che misura il dolore a distanza

Un progetto di presa in carico a distanza che coinvolge il Dipartimento Interaziendale per le Cure Palliative e per la Terapia del Dolore.

shutterstock_768216934

La prima applicazione di telemedicina al servizio dei pazienti oncologici è già realtà, si chiama NexTelemed ed è stata presentata alla Milano Digital Week, mercoledì 13 marzo scorso.

 

Il progetto di telemedicina NexTelemed si rivolge a pazienti oncologici in cure palliative domiciliari in Lombardia. L’applicativo, infatti, consente di eseguire televisite e teleconsultazioni, nonché di monitorare a distanza il sintomo dolore del malato, permettendo a caregivers e operatori sanitari di valutare e regolare in tempo reale le cure; con questa modalità si garantisce una comunicazione costante e attiva 24 ore su 24 tra medici, caregiver e pazienti.

 

La schermata dell'app di NexTelemed.

L’applicativo nasce dalla volontà del Dottor Michele Sofia, Medico Palliativista e Direttore del Dipartimento Interaziendale per le Cure Palliative e per la Terapia del Dolore dell’ASST Rhodense di Garbagnate Milanese (MI), con il sostegno di Molteni Farmaceutici e Samsung Italia.

 

«Abbiamo sostenuto sin dal principio l’idea del dottor Sofia perché grazie a questa semplice ma rivoluzionaria app, il paziente in cure palliative domiciliari riesce a beneficiare, nella tranquillità della propria casa, di tutto il supporto medico di cui necessita. Potrebbe essere questo un primo passo verso l’eliminazione di costi inutili per il Sistema Sanitario Nazionale». - ha dichiarato Rodolfo Perriccioli, Marketing Manager di Molteni Farmaceutici.

13 Marzo 2019