Salute

Natale: niente armi sì ai giochi da pavimento, miniguida al regalo perfetto

Roma, 11 dic. (AdnKronos Salute) - "Vietato rovinare la festa ai piccoli di casa. Se la crisi spinge a ridurre il numero di pacchetti, è il momento di ingegnarsi: i bambini, infatti, si divertono a fantasticare e scartare. Suggerisco di optare per giochi low cost, che spesso divertono i più piccoli più di quelli costosi e tecnologici". Parola del pediatra di Milano Italo Farnetani, che stila per l'Adnkronos Salute una mini-guida per aiutare i genitori alle prese con le letterine per Babbo Natale. A partire da due regole d'oro: niente armi, sì ai 'giochi da pavimento'.

"Una buona idea è quella di scegliere giochi da pavimento, che alimentano la creatività dei bambini e li aiutano a trascorrere i pomeriggi di festa con cugini e genitori", spiega il pediatra. Sdraiati sul tappeto di casa a pancia in giù i piccoli "possono montare, smontare, far correre palline e auto, muovere cuccioli nei castelli misteriosi, da soli o in compagnia. Dopo i 3 anni, infatti, i bambini amano stare con i coetanei e un gioco da fare insieme agli altri nei pomeriggi invernali è un'ottima idea".

"Quest'anno più che mai - prosegue - fra le bambine sono in voga i modellini che ricostruiscono mini-mondi di animaletti vestiti come esseri umani. Famiglie di cani, conigli e gatti che abitano in case arredate con mini-mobili riprodotti alla perfezione". I bambini, spiega il pediatra, riproducono nel gioco ciò che vivono e vedono, lo richiamano dalla memoria come un computer, "e poi copiano. Questi giochi aggiungono cose gradevoli al bagaglio di conoscenze, stimolano capacità di attenzione, manualità e fantasia. Però non vanno usati mai da soli: meglio con fratelli, genitori e nonni, per non favorire, senza volerlo, l'isolamento del bambino".

"Meglio eliminare - suggerisce il pediatra - pugnali, pistole e mitra di plastica: armi finte e oggetti che presuppongono la violenza sono da evitare a ogni età", raccomanda. No ai fuochi d'artificio, neppure quelli considerati innocui come le stelline: c'è sempre il rischio di una scottatura.

E se molte associazioni animaliste invitano a non mettere cuccioli sotto l'albero, per evitare 'adozioni' poco convinte e ridurre il rischio di abbandoni, secondo il pediatra può essere comunque buona l'idea di regalare un gattino. "Il gatto - spiega - è un animale domestico che le famiglie, con un minimo di buona volontà, possono gestire: è autosufficiente, non va portato fuori e, se controllato periodicamente, non è un rischio per la salute dei bambini. Il bambino che lo desidera, così si sentirà meno solo, si abituerà a trattare con gli animali e a prendersene cura e i genitori possono capire se ha qualche difficoltà relazionale.

Il cane è molto amato dai bambini, ma è decisamente più impegnativo".

Se poi, nonostante la crisi, si opta per televisori e computer, "mai collocarli nella camera dei bambini, perché favorirebbero l'isolamento e scorrette abitudini legate al sonno". Dopo i giochi da pavimento, nella classifica del pediatra troviamo quelli da tavolo, "che permettono di divertirsi in compagnia di bambini o adulti, meglio se con i genitori. Come indicazione generale, i giochi da tavolo sono graditi a tutti, le bambole e i cuccioli morbidi sono il regalo preferito dalle bambine, mentre automobili, gli aerei e i trenini lo sono per i maschietti". Promossi dal pediatra, ma meno sfruttabili nel breve termine, "palloni, pattini, bici e altri giochi da fare all'aperto: in molti casi il bambino dovrà riporli in attesa delle belle giornate". Occhio, invece, ai giochi con pezzi troppo piccoli, "specie sotto i 3 anni: c'è il rischio che vengano ingeriti o inalati".

11 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us