Salute

Natale: gastroenterologi, contro sensi di colpa ecco i grassi 'giusti'

Esperti Aigo rassicurano, non tutti fanno male

Milano, 18 dic. (AdnKronos Salute) - Via libera a olio extravergine d'oliva, semi e frutta secca; piano con burro, formaggi e carni rosse; sì alle alghe orientali, una sorta di dimagrante naturale. Se si opta per gli ingredienti giusti è possibile lasciare il senso di colpa lontano dalle tavole natalizie, assicurano gli esperti dell'Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri (Aigo). "Anche i grassi presenti negli alimenti - tranquillizzano - sono degli alleati della salute se si impara a sceglierli e a utilizzarli correttamente". Sono infatti "numerosi gli studi scientifici che hanno indagato le proprietà protettive e benefiche degli alimenti, anche quelli ad alto contenuto di lipidi", sottolinea Antonio Balzano, presidente Aigo.

E' noto ad esempio che, ricorda lo specialista, "grazie al suo contenuto di grassi monoinsaturi, l'olio extravergine d'oliva protegge il cuore dalle malattie cardiovascolari e aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo". Non solo: "E' indispensabile durante l'infanzia perché contribuisce all'accrescimento corporeo, al processo di mielinizzazione del cervello e alla formazione delle ossa". Inoltre "aiuta a resistere alle infezioni e a combattere l'arteriosclerosi".

Promossa anche la frutta secca. "Le noci - evidenzia l'Aigo - contengono i grassi benefici omega-3 e omega-6, utili a contrastare il colesterolo 'cattivo' Ldl. Sono ricche di un antiossidante naturale come la vitamina E e sono consigliate a donne in menopausa o gravidanza, perché piene di acido folico e sali minerali tra cui zinco, rame e calcio. Sono importanti anche per chi fa sport perché contengono arginina, aminoacido che contribuisce a far arrivare sangue ai muscoli. Le mandorle, invece, sono ricche di calcio e contengono anche magnesio, ferro anti-anemia, potassio, rame, fosforo e vitamina E". Gli esperti ne consigliano "4 o 5 al giorno". Quanto alle alghe, "grazie alla presenza di acidi grassi svolgono una funzione antinfiammatoria. E grazie allo iodio che stimola l'attività della tiroide accelerando il metabolismo, si possono anche considerare un alimento dimagrante. Inoltre, aiutano l'organismo ad attivare le difese immunitarie e hanno rafforzano ossa, unghie e capelli".

"Poiché non tutti i grassi sono uguali - insegna l'Aigo - è importante variare l'assunzione quotidiana dei lipidi, rispettando le corrette proporzioni: 25% di acidi grassi saturi come quelli di burro, insaccati e formaggio; 50% di acidi monoinsaturi come quelli contenuti nell'olio di oliva e di mandorle; 25% di acidi grassi polinsaturi, come gli omega-3 e gli omega-6, presenti ad esempio nel pesce azzurro". Sono le 'quote' stabilite dalla lipidomica, "una dieta altamente personalizzata - precisano i gastroenterologi - basata sui principi nutritivi dei cibi con lo scopo di riequilibrare i grassi presenti nel corpo, non di eliminarli, in quanto indispensabili per l'organismo.

Un regime alimentare indicato per tutti, ma soprattutto per chi ha bisogno di più energia per far fronte a particolari stress fisici (come la gravidanza) o lavorativi".

Ed ecco il decalogo che l'Aigo invita a portare in tavola:

1) Utilizzare olio extra vergine di oliva; 2) Arricchire la dieta con noci, nocciole, e mandorle; 3) Insaporire le insalate con semi di girasole, lino, zucca; 4) Imparare a usare nelle nostre ricette, come fanno le popolazioni dell'estremo Oriente, le alghe alimentari; 5) Prediligere uova di galline ruspanti, latticini ottenuti da animali liberi al pascolo; 6) Scegliere prodotti vegetali biologici, in quanto maggiormente ricchi di grassi 'sani'; 7) Evitare merendine o prodotti grassi trasformati, come ad esempio le patatine fritte; 8) Preferire un piatto fatto in casa, anche semplice, a cibi preconfezionati; 9) Limitare i formaggi grassi e le carni rosse; 10) Fare attenzione a non usare troppo burro nella preparazione dei cibi.

18 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us