Salute

Natale: a Milano oltre 10O casi di varicella, nelle feste possibile raddoppio

L'esperta, copertura vaccinale a macchia di leopardo, l'immunizzazione varia tra il 10% e il 90%

Milano, 16 dic. (AdnKronos Salute) - Sono 104 i casi di varicella registrati dall'Asl di Milano nei primi 15 giorni di dicembre. Un dato in linea con l'andamento degli scorsi anni, che vede un regolare incremento dei malati a partire da ottobre, per raggiungere il picco in primavera, tra marzo e maggio. Nel 2014 nell'ultimo mese dell'anno erano stati colpiti in 260, mente nel 2013 in 222. Per le feste, dunque, si attende un raddoppio dei pazienti.

I primi casi di focolai tra i più piccoli si verificano "soprattutto all'interno delle comunità scolastiche", spiega all'AdnKronos Salute Susanna Esposito, direttore della Clinica pediatrica I del Policlinico di Milano e presidente di Waidid, Associazione mondiale per le malattie infettive e i disordini immunologici. "Nelle prossime settimane con le scuole chiuse la situazione dovrebbe essere più sotto controllo, ma il periodo di incubazione è di 2-3 settimane. E' importante ricordare che in seguito alla malattia si possono presentare complicanze come polmoniti o problemi neurologici - precisa la specialista - Per questo è importante la vaccinazione" che oggi in Italia è a macchia di leopardo: spostandoci lungo lo Stivale, la quota dei protetti varia dal 10% al 90%.

In questo momento le percentuali di chi si immunizza dalla malattia sono molto variabili: "Nelle Regioni che hanno implementato il proprio programma vaccinale la copertura è elevata, tra il 70% e il 90% - prosegue Esposito - Nelle altre invece è molto bassa, attorno al 10%. Ci auguriamo che il vaccino sia inserito per tutti nel nuovo Piano di prevenzione vaccinale attivo da gennaio". Le aree virtuose sono Basilicata, Calabria, Provincia autonoma di Bolzano, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto e Molise.

La malattia colpisce di frequente i bimbi tra i 3 e i 7 anni e può essere molto pericolosa per chi ha meno di 1 anno. "Per chi si ammala vanno valutate l'eventuale trasmissione intrafamiliare, cioè se il bambino ha contratto la varicella da un fratello, l'età e la presenza di patologie croniche", dice l'esperta che raccomanda: "Occorre rivolgersi a uno specialista che valuti i fattori di rischio e la possibilità di somministrare una terapia antivirale. In casi normali, comunque, consigliamo l'utilizzo di paracetamolo e non di acido acetilsalicilico o ibuprofene".

16 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us