Salute

Nanorazzi per curare le malattie

In futuro per trasportare i farmaci all’interno del nostro organismo potrebbero essere usati dei “nanorazzi”, ovvero missili in miniatura riempiti con uno speciale propellente. Sarà diverso dall’idrazina che spinge i razzi veri perché questa sostanza risulta nociva per l’uomo, ma il meccanismo è analogo. Durante i loro esperimenti, i ricercatori dell’Istituto Leibniz di Dresda (Germania) hanno creato dei “nanotubi” – arrotolando fogli ricoperti di platino – e li hanno immersi in una soluzione liquida di acqua ossigenata. Il risultato? Secondo quanto riporta il Newscientist, i nanorazzi hanno liberato del gas da una estremità e sono schizzati nella direzione opposta a una velocità sorprendente.

Come pilotare questi missili?
Resta il problema della “guida”, non semplicissimo da risolvere. Durante i test è stato però già dimostrato che l’applicazione di campi magnetici ha l’effetto di deviare la direzione dei nanorazzi, mentre un cambiamento della temperatura del fluido nel quale si muovono si riflette con una variazione della velocità. Prossimo passo: riuscire a far funzionare il tutto usando propellenti più “innocui”, meglio se già presenti nell’organismo umano: primo candidato, il glucosio.

3 ottobre 2011 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us