Salute

Svelato il mistero della morte in culla

Secondo una ricerca statunitense, la causa della morte in culla dipenderebbe da alcuni neurotrasmettitori che impediscono al bambino di svegliarsi in situazioni di pericolo di asfissia.

Qual è la causa della sindrome della morte improvvisa del lattante, nota come Sids? Secondo una ricerca statunitense pubblicata dalla rivista Pediatrics, è colpa del cervello che non avverte il pericolo. Ci sarebbero infatti dei neurotrasmettitori che impediscono ai neonati di svegliarsi in situazioni a rischio, per esempio quando stanno respirando troppo poco ossigeno.

Neurotrasmettitori
I ricercatori del Boston Childern's Hospital hanno analizzato campioni del cervello di 71 bambini morti per presunta Sids tra il 1995 e il 2008. Solo alcuni di questi erano stati messi a dormire in condizioni poco sicure (per esempio a faccia in giù), eppure in tutti i casi sono state trovate alterazioni nei livelli di alcuni neurotrasmettitori, come la serotonina o i recettori Gaba. Secondo lo studio queste sostanze controllano la respirazione, il ritmo cardiaco, la pressione e la temperatura. E nei casi di Sids impediscono ai bambini di svegliarsi se respirano troppa anidride carbonica o se il corpo diventa troppo caldo.

Fenomeno raro
La percentuale stimata di lattanti che muoiono di Sids è molto bassa (oscilla tra 0,7 e 1 per mille), eppure resta la principale causa di morte nei neonati sani di età compresa tra un mese e un anno (la maggior parte dei casi si verifica tra i 2 e i 4 mesi). Ecco perché è l'incubo di tutti i genitori.

I ricercatori del Boston Childern's Hospital avvertono: per prevenire la Sids è fondamentale far dormire il neonato in sicurezza, evitando cioè posizioni e situazioni ambientali che possono essere causa di asfissia.


Regole salvavita

Sono soprattutto due i comportamenti pericolosi: far dormire il lattante a pancia in giù e metterlo nel letto coi genitori. Lo prova anche una recente studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine effettuato su un campione di 1.472 casi di Sids e 4.679 del gruppo di controllo: i piccoli che dormono nel lettone hanno il 75% di possibilità in più di morire di Sids.

Come consigliano i pediatri, è pericoloso anche lasciare nella culla (o nel letto) cuscini, coperte pesanti, pupazzi, giocattoli; coprire troppo il bambino, lasciarlo in un ambiente caldo (ideale tra 18 e i 20 gradi) o fumoso. Molto utile, infine, il ciuccio.

Per sapere le indicazioni del Ministero della Salute finalizzate a scongiurare il rischio Sids vedi Nostrofiglio.it.

13 novembre 2013 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us