Salute

Morbillo, se Africa batte Nord America

In alcuni paesi africani la copertura dalla malattia è più ampia che negli USA. A dimostrazione che le campagne di vaccinazioni servono. E che di morbillo si muore ancora.

Mentre 14 stati americani fanno i conti con nuovi casi di un'epidemia che si credeva scomparsa, quella di morbillo, un nuovo rapporto sull'immunizzazione al morbillo in Africa mostra che il continente sta facendo passi da gigante nella lotta a questa malattia.

sorpasso. Secondo il report 2015 Africa Survey della Good Governance Africa (GGA), 16 paesi africani tra cui Tanzania, Marocco, Libia, Mauritius, Eritrea, Gambia ed Egitto avrebbero raggiunto un livello di copertura dal morbillo vicino al 100% della popolazione, contro il 91% della percentuale di vaccinati negli USA e l'84% del Canada (anch'esso alle prese con il ritorno della malattia).

copertura di gruppo. Altri stati africani come Zimbabwe, Algeria, Kenya, Botswana e Lesotho avrebbero comunque percentuali di vaccinati contro questa infezione più alte rispetto agli Stati Uniti. Affinché sia raggiunta l'"immunità di branco" (herd immunity), una copertura tale da proteggere in parte anche gli individui non vaccinati, occorre che sia vaccinato il 95% della popolazione.

Vaccinazioni: sì, grazie. Il 90% delle persone affette da morbillo negli USA sono persone non vaccinate o il cui status di vaccinazione risulta ignoto. A influire sulla decisione di non vaccinare i figli in stati benestanti e sicuri come la California e il Canada c'è la bassa percezione del rischio, unita alla convenzione, non suffragata da prove scientifiche, che i vaccini possano provocare l'autismo.

drastico calo. Nel 2000, l'OMS riferiva che il 60% delle 777 mila morti mondiali di morbillo avveniva nell'Africa subsahariana. Il miglioramento delle comunicazioni, la mobilità sociale, campagne di prevenzione e di educazione hanno fatto abbassare la mortalità per morbillo del 91% entro il 2007. Una dimostrazione del successo delle campagne di vaccinazione nella prevenzione dalle malattie infettive.

Nonostante i progressi, complici i fragili sistemi sanitari di molte nazioni africane (come abbiamo visto durante l'epidemia di Ebola) le morti per morbillo in Africa rimangono oggi 400 al giorno.

12 febbraio 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us