Salute

Medicina: Neuromed, riconoscimento internazionale per Diego Centonze

Pozzilli, 12 set. (AdnKronos Salute) - Diego Centonze, responsabile dell’unità operativa di neurologia I e dell’unità di neuroriabilitazione, è stato chiamato a far parte del Consiglio del Comitato europeo per il trattamento e la ricerca nella sclerosi Mmultipla (Ectrims), fa sapere lo stesso Irccs Neuromed di Pozzilli (IS). La nomina avviene su proposta del presidente della fondazione italiana sclerosi multipla (Fism), Mario Battaglia, e del presidente della società italiana di neurologia (Sin), Leandro Provinciali.

Nel suo nuovo ruolo, Centonze parteciperà alla prossima riunione del Consiglio, che si terrà a Londra venerdì 16 settembre. "Si calcola che ogni tre ore vi sia in Italia una nuova diagnosi di sclerosi multipla - commenta l'esperto - Questo numero ci fa capire quanto il problema sia serio ed esteso. L’opportunità di creare reti di ricerca e coordinare gli sforzi di clinici e scienziati rappresenta, quindi, un contributo importante nella lotta a questa patologia. Molte risposte sono arrivate, e nuove terapie sono all’orizzonte. Ma lo sforzo del mondo medico e scientifico deve rimanere costante. E questa nomina la considero un ulteriore impulso per il Neuromed nella strada di offrire le migliori cure e il miglior supporto ai nostri pazienti".

Istituita oltre venticinque anni fa, l’Ectrims è un'organizzazione scientifica estesa a livello europeo con la missione di studiare e trovare nuove terapie contro la sclerosi multipla. Gli obiettivi fondamentali sono di estendere le collaborazioni internazionali tra ricercatori e di favorire lo studio e l’addestramento dei medici per portare i livelli di cura al livello più alto, promuovendo l’impegno dei giovani.

12 settembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us