Salute

Medicina: karaoke 'cura' ansia pazienti psichiatrici

Sperimentato in ospedale Usa, efficace e a basso costo

Roma, 12 nov. (AdnKronos Salute) - Il karaoke aiuta i pazienti psichiatrici in ospedale a controllare gli stati d'ansia e a seguire meglio le cure. Sono i risultati di uno piccolo studio presentato al congresso dell'Associazione americana degli infermieri psichiatrici (Apna), realizzato dal gruppo coordinato da Kelly Southard, del Behavioral Health Hospital (Greensboro, Usa). La ricerca è stata premiata come la migliore tra quelle proposte dall'associazione, riporta l'edizione online del giornale francese Le Figaro.

L'indagine ha coinvolto 61 pazienti, con un'età media di 36 anni. Nella metà dei casi si trattava di depressi (31), mentre 17 erano bipolari e 13 alcolisti. Dopo aver praticato il karaoke i pazienti sono stati valutati rispetto al livello di ansia e alla qualità del sonno. Gli autori della ricerca hanno anche studiato la partecipazione alle sedute di gruppo e la quantità utilizzata di farmaci a richiesta, cioè quelli che i pazienti prendono quando ne sentono il bisogno. La pratica non ha migliorato il sonno ma il livello di ansia si è ridotto sensibilmente, mentre la partecipazione ai gruppi è aumentata del 24% e si è ridotta di un terzo la richiesta di medicinali. Tutto questo, dicono gli autori, indica che il karaoke influisce positivamente sullo stato dei pazienti e "può contribuire a ridurre i tempi di ricovero".

I risultati dello studio, rilevano gli stessi ricercatori, devono essere confermati, considerando che non è stato arruolato - in questa esperienza - nessun gruppo di controllo né è stato preso in considerazione l'effetto placebo, particolarmente rilevante nelle patologie psichiatriche. Ma la facilità d'uso di questa strategia e il basso costo giocano a favore dell'utilizzo. "L'abbiamo messa in pratica nei reparti pediatrici, per bambini e adolescenti. E i ragazzi non vedono l'ora di partecipare", ha detto Kelly Southard, nell'edizione internazionale di Medscape.

12 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us