Salute

Medicina, chi fuma marijuana è più a rischio di prediabete

Cauti gli autori, rapporto causa-effetto non ancora chiarito e risultati contradditori

Milano, 14 set. (AdnKronos Salute) - Chi fuma o ha fumato marijuana, rispetto a chi non ha mai fatto uso di cannabis, è più a rischio di sviluppare prediabete: una condizione che compromette il normale controllo dei livelli di zucchero nel sangue e può evolvere in diabete conclamato. A rilevare l'associazione, pur senza dimostrare in modo certo il rapporto causa-effetto tra il consumo di marijuana e l'anticamerca del diabete, è uno studio americano pubblicato su 'Diabetologia', la rivista dell'Associazione europea per lo studio del diabete (Easd), che oggi a Stoccolma apre il suo 51esimo Congresso annuale.

Gli autori, coordinati da Mike Bancks della University of Minnesota School of Public Health, hanno analizzato i dati relativi a oltre 3 mila statunitensi arruolati nel 1985-86 in uno studio sul rischio coronarico nei giovani adulti (18-30 anni).

Valutando il rapporto tra consumo autodichiarato di cannabis (calato dal 28% degli anni del reclutamento al 12% del 2010-11) e metabolismo degli zuccheri, gli scienziati hanno osservato che - al netto di possibili fattori confondenti - chi riferiva di utilizzare ancora marijuana aveva il 65% di probabilità in più di essere in prediabete, dato che scendeva a un +49% fra chi diceva di averla usata almeno 100 volte in passato, ma di avere smesso.

Il nuovo lavoro apre vari interrogativi, ammettono gli stessi autori. Da un lato perché "questi dati contraddicono quelli raccolti in precedenti ricerche sui legami tra consumo di marijuana e salute metabolica". Dall'altro per il fatto che, "benché in questo studio l'uso della sostanza sia associato allo sviluppo e alla prevalenza di prediabete, il consumo di cannabis non risulta comunque associato all'incidenza o alla presenza di diabete vero e proprio". In conclusione, l'eventuale link fra cannabis e 'malattia del sangue dolce' resta da approfondire.

14 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us