Salute

Medicina: cerchietto a impulsi elettrici contro mal di testa, riduce attacchi

Studio italiano promuove dispositivo

Roma, 6 ott. (AdnKronos Salute) - Buone notizie per chi soffre di emicrania. Un test promuove un nuovo dispositivo di neurostimolazione trigeminale transcutanea (Cefaly), una sorta di cerchietto specifico per la terapia dell'emicrania, già approvato dalla Food And Drug Administration. A valutarne l'efficacia è stato uno studio italiano guidato da Antonio Russo e Alessandro Tessitore, responsabili del Centro cefalee dell'Azienda ospedaliera della Seconda Università di Napoli, diretto da Gioacchino Tedeschi. I ricercatori hanno condotto uno studio osservazionale pubblicando i risultati su 'The Journal of Headache and Pain'.

Secondo lo studio il cerchietto fornisce un sollievo significativo in circa l'81% dei pazienti emicranici che lo avevano utilizzato per 20 minuti al giorno e per almeno due mesi. Lo studio conferma ed estende i risultati ottenuti da precedenti osservazioni su 2.313 pazienti, dalle quali si evinceva una risposta sulla frequenza degli attacchi di emicrania. Il lavoro del gruppo di ricerca napoletano è il primo a dimostrare nei pazienti che utilizzano il dispositivo una riduzione significativa anche dell'intensità del dolore nel corso degli attacchi.

Al centro del lavoro, si legge in una nota, c'è il primo dispositivo di stimolazione elettrica nervosa transcutanea autorizzato in modo specifico per l'uso prima della comparsa del dolore. E' alimentato a batteria ed è simile ad un cerchietto, che dovrà essere posizionato al centro della fronte. Il dispositivo agisce sul nervo trigemino, ed è dotato di un elettrodo autoadesivo da collocare appena sopra gli occhi. Così applica uno stimolo elettrico alla pelle e ai tessuti sottostanti. Lo si potrà utilizzare una o più volte al giorno a seconda dei casi.

6 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us